Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Bufala dei nordafricani assassini diffusa sul web da finanziere viterbese

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Un finanziere residente a Montero Romano, Valerio Galuppi, è finito nei guai perché venerdì 26 luglio una pagina Facebook gestita da lui ha rilanciato la bufala dell'arresto di due magrebini per l'assassinio del carabiniere Mario Cerciello Rega. A ricostruire la vicenda è stata la rivista Wired con un articolo firmato da Simone Fontana. La falsa notizia era stata lanciata venerdì alle 13 dalla pagina Facebook "Puntato, l'App degli Operatori di Polizia'' che aveva annunciato la cattura di ''tre cittadini di origini marocchine e uno di origini algerine'', con tanto di foto segnaletiche dei presunti colpevoli, ovviamente false. La fake news è stata poi rilanciata dalla pagina  ''Soli non siamo nulla. Uniti Saremo Tutto''  con la didascalia ''Ora lasciateli a noi colleghi ed al popolo, faremo noi giustizia''. Il post è rimasto online diverse ore e ha avuto più di cinquemila condivisioni. Il gestore della pagina, come riporta Wired, è Valerio Galuppi, 45enne di Monte Romano, agente della Guardia di Finanza, candidato consigliere alle ultime amministrative con la lista ''Noi per tutti'' di Adriano Paparozzi.  ''La Guardia di Finanza ha confermato a Wired di aver attivato urgenti approfondimenti sulla vicenda e che eventuali responsabilità saranno poi trasmesse all'autorità giudiziaria'', si legge nell'articolo.