Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Spaccia e insulta carabinieri su Facebook: arrestato

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Nel pomeriggio di mercoledì 10 luglio, militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Viterbo, davano esecuzione di un provvedimento restrittivo, emesso dal gip del Tribunale di Viterbo su richiesta della  Procura della Repubblica, nei confronti di un cittadino viterbese F.P. di 45 anni, per spaccio Le indagini condotte dai carabinieri e coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica  Michele Adragna venivano avviate gli scorsi mesi, allorquando nelle vie Gargana e Polidori del capoluogo, notavano l'uomo assumere atteggiamenti sospetti, propri del “pusher” di zona. L'attività permetteva di accertare e ricostruire numerose cessioni di diverse tipologie di stupefacente, eroina ed hashish, nei confronti di svariati assuntori, alcuni di essi provenienti pure dalle cittadine limitrofe. Lo spaccio materialmente si verificava in quelle vie o in prossimità di un discount del quartiere. Nel corso delle indagini, consistite anche in controlli e perquisizioni con sequestri di quantitativi di droghe, i militari accertavano e contestavano al medesimo la deliberata ed ingiustificata pubblicazione sul proprio profilo del social network Facebook di offese nei confronti dell'Arma dei Carabinieri e dei relativi militari appartenenti. Il soggetto al termine delle formalità di rito veniva tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari.