Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza coronavirus, la Finanza di Viterbo sequestra mascherine fuori norma in un emporio della città

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Emergenza coronavirus, sequestrate mascherine non a norma. La guardia di finanza di Viterbo ne ha sequestrate 242, non conformi alle norme di sicurezza, che venivano vendute al prezzo di 8,90 euro l'una. Le fiamme gialle viterbesi nell'ultima settimana hanno intensificato le attività di controllo economico del territorio, con particolare riferimento alla verifica della “sicurezza dei prodotti” e della “disciplina dei prezzi” dei dispositivi sanitari individuali maggiormente richiesti con l'inizio dell'allarme sanitario (mascherine, guanti, gel igienizzante per mani) correlato alla diffusione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in atto. Leggi anche: Mascherine a prezzi gonfiati, sequestro in un magazzino di Civita Castellana Nell'ambito di tali interventi, presso un emporio di articoli vari a Viterbo, è stato effettuato un sequestro di 242 dispositivi di protezione individuale, ritenuti non sicuri, in quanto non conformi alla normativa nazionale e comunitaria e potenzialmente nocivi per la salute. E' stato segnalato amministrativamente il responsabile della ditta individuale alla competente autorità.