Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ceramiche, allarme amianto"Tutelare la salute dei lavoratori"

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

La salute dei lavoratori al primo posto. La Filctem-Cgil lo chiede chiaro e tondo dopo che si è diffusa la notizia dell'emergenza amianto nel distretto ceramico. I controlli su un minerale - il feldspato - utilizzato per degli impasti avrebbe evidenziato delle anomalie. “E' prioritario tutelare la salute dei lavoratori”, dice il segretario della Filctem Cgil Viterbo Valentino Vargas interviene sulla vicenda della presunta presenza di amianto nelle produzioni dei sanitari del distretto ceramico di Civita Castellana, comunicata dalla Asl di Viterbo alle imprese e ai sindacati del settore dopo che l'Ente ha riscontrato presenza di amianto nell'impasto commercializzato per la produzione di ceramiche sanitarie. “È indispensabile fare in modo che i lavoratori svolgano il loro lavoro nella massima sicurezza - afferma Vargas - smaltire le materie prime destinate alla lavorazione della ceramica inquinate è la priorità per salvaguardare la salute dei lavoratori. Se possibile però vanno attuate misure che possano salvaguardare anche le imprese, questa vicenda è una doccia fredda per tutti che arriva in un momento di estrema sofferenza per il distretto ceramico di Civita Castellana. Come parti sociali siamo pronti a fare la nostra parte per trovare le necessarie soluzioni”. Insomma un caso che rischia di sommarsi drammaticamente alla già difficile situazione del distretto della ceramica. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 18 GIUGNO O NELL'EDICOLA DIGITALE