Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Biblioteca, il prefetto chiede chiarimenti

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Tiene ancora banco il caso della gestione della Biblioteca Comunale “Enrico Minio”. Come si ricorderà, con una specifica determina la biblioteca comunale era stata affidata ad una cooperativa viterbese, ritenuta dalla minoranza vicina a Fratelli d'Italia (il partito del vicesindaco di Civita Castellana, Alberto Cataldi) e come tale inaccettabile. Dopo le numerose polemiche politiche la cooperativa di Viterbo ha rinunciato all'incarico. Ora nella vicenda interviene anche il prefetto di Viterbo, Giovanni Bruno, chiedendo al Comune falisco delucidazioni sulla procedura eseguita per la formulazione della determina. Il sindaco Franco Caprioli commenta: “Il Prefetto di Viterbo, Giovanni Bruno, ci ha chiesto alcuni chiarimenti sul caso. Gli uffici comunali hanno pertanto predisposto una relazione sulla procedura che gli verrà inviata per essere esaminata”. Su questa vicenda la minoranza ha trovato una forte coesione e non vuole arretrare di un centimetro dalle sue posizioni. Come più volte accennato in precedenza, qualora venissero riscontrate delle anomalie verranno chieste le dimissioni del vicesindaco, nonché assessore alla cultura, Alberto Cataldi attorno al quale Fratelli d'Italia, il suo partito di appartenenza, continua a fare quadrato, difendendolo dalle accusa della minoranza. Dal canto suo la Lega, il partito di maggioranza della cittadina falisca, si è dichiarata nei giorni scorsi “coerente con i suoi principi e intenzionata ad indagare e a verificare se siano state effettivamente commesse delle irregolarità”. I chiarimenti richiesti dal Prefetto di Viterbo non cambiano le carte in tavola né stravolgono l'essenza del caso. Tutto è rimandato al prossimo Consiglio comunale. Sarà in questa sede che si assisterà all'atto finale di questo evento politico in cui la minoranza vestirà i panni dell'accusatrice, mentre la maggioranza quelli dell'accusata. C'è grande curiosità su chi uscirà vincitore dal dibattito pubblico che si preannuncia particolarmente animato.