Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Camion di rifiuti abbandonato davanti al cimitero

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

A Civita Castellana la lotta contro la sporcizia e il degrado urbano continua senza sosta. Ieri mattina l'amministrazione comunale, in collaborazione con gli operai della società Sate e della società Ecosantagata e alla presenza della polizia locale e dei carabinieri, ha provveduto alla rimozione di un camion abbandonato da anni nel grande piazzale antistante il cimitero. Il camion, abbandonato nel primo parcheggio, era stato trasformato in una sorta di discarica volante e riempito di una grande quantità di immondizia di ogni tipo. Sono in corso le indagini per risalire al proprietario. Una brutta e fastidiosa presenza che, dal punto di vista igienico e di decoro, non poteva essere più tollerabile. L'assicurazione del mezzo, tra l'altro, risulta scaduta nel mese di luglio 2015. “Abbiamo realizzato questo intervento - commenta l'assessore all'Ambiente Carlo Angeletti - perché era doveroso sia nei confronti dei cittadini che pagano le tasse e sia della stessa zona adiacente al cimitero che abbiamo bonificato da capo a fondo. Non era più tollerabile tenere un atteggiamento di indifferenza di fronte a questo spettacolo indecente. Siamo consapevoli che la lotta contro il degrado è e sarà ancora lunga, ma la stiamo affrontando con impegno e caparbietà. L'amministrazione Caprioli vuole che Civita Castellana torni ad essere pulita e accogliente”. L'opera di pulizia e di sfalcio dell'erba prosegue anche nel centro storico cittadino, in via Belvedere Falerii Veteres e all'interno dell'Orto di Miretto, spesso bersagliato dai vandali e sporcato senza ritegno. Il vero problema del centro storico è l'abbandono incessante e giornaliero di centinaia di buste di rifiuti domestici che deturpano vicoli e angoli. Per non parlare dei cestini pubblici che puntualmente, già alle prime luci dell'alba, traboccano di sacchetti. Un odioso fenomeno che dura da anni e che la nuova amministrazione comunale ha deciso di sconfiggere, predisponendo un capillare controllo fiscale e tributario allo scopo di individuare gli eventuali evasori che, non pagando e non effettuando la raccolta differenziata, automaticamente sporcano il territorio