Rapina impropria a un negozio: due arrestati a Civita Castellana

CIVITA CASTELLANA

Scuola senza dirigente, appello del Comune

25.08.2019 - 11:49

0

La notizia che il prossimo anno scolastico 2019-2020 l’istituto comprensivo XXV Aprile andrà in reggenza, per la mancata assegnazione di un nuovo preside (Alfonso Francocci si è trasferito all’istituto Ulderico Midossi), diventa un caso politico. I consiglieri di minoranza del Partito democratico, Simone Brunelli e Vanessa Losurdo, preoccupati per la situazione, hanno chiamato in causa il sindaco Franco Caprioli e l’assessore all’istruzione Alberto Cataldi “per scongiurare tale decisione ed ottenere una presidenza stabile”.

Il vicesindaco Alberto Cataldi, che già stava seguendo la vicenda, alla luce dell’ufficialità della mancata nomina dirigenziale, ha inviato una nota al provveditore di Viterbo, Daniele Peroni. Nella nota il vicesidanco Cataldi fa presente che “una eventuale reggenza dell’istituto comprensivo XXV Aprile, che comprende anche le scuole di Faleria e Calcata, potrebbe comportare notevoli disagi per gli alunni che frequentano le scuole. Inoltre - tiene a sottolineare Cataldi -, il XXV Aprile è un istituto storico di Civita Castellana con il maggior numero di iscritti di minori, figli di immigrati ed è da molto tempo ormai un collettore di integrazione sociale”.

L’amministrazione comunale falisca chiede quindi, facendosi portavoce delle esigenze delle famiglie,un interessamento “fattivo ed esclusivo” da parte del Provveditorato di Viterbo. Va sottolineato che nessuno si aspettava dal Ministero della pubblica istruzione la decisione della reggenza per la scuola XXV Aprile, visto che si è concluso da poco il concorso per dirigenti scolastici a livello nazionale.

Una situazione, per così dire pittoresca e bizzarra, che però ha coinvolto non solo Civita Castellana, ma l’intera Tuscia dove sono circa una decina le scuole che in vari paesi andranno in reggenza in attesa del nuovo preside. Calcolando gli iter burocratici che caratterizzano il variegato e complesso mondo della scuola, nonchè i vincoli e le graduatorie da rispettare, la possibilità che venga effettuata in extremis la nomina di un nuovo dirigente scolastico è alquanto remota. Ma la speranza, si dice, è l’ultima a morire.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La citta' europea e i suoi cambiamenti, il convegno all'Universita' Pegaso lo speciale

La citta' europea e i suoi cambiamenti, il convegno all'Universita' Pegaso lo speciale

(Agenzia Vista) Roma, 22 novembre 2019 La citta' europea e i suoi cambiamenti, il convegno all'Universita' Pegaso lo speciale Il quinto incontro del ciclo di conferenze per il "Forum Internazionale di studi sulla città" all'Università teleatica Pegaso. Al dialogo su "La Città Europea" sono intervenuti Alessandro Bianchi, rettore dell'ateneo, e Massimo Cacciari, ex-sindaco di Venezia e professore ...

 
Colombia, tre morti nelle proteste contro politiche del governo

Colombia, tre morti nelle proteste contro politiche del governo

Bogotà, 22 nov. (askanews) - Tre persone sono rimaste uccise durante le proteste avvenute ieri in Colombia contro le politiche del governo di destra del presidente Ivan Duque. Lo ha detto oggi alla stampa il ministro della Difesa, Carlos Holmes Trujillo, riferendo anche di 98 arresti e di 122 civili e 151 membri delle forze dell'ordine rimasti feriti negli scontri. Centinaia di migliaia di ...

 
Come combattere la presbiopia nell'era dei pc e degli smartphone

Come combattere la presbiopia nell'era dei pc e degli smartphone

Roma, 22 nov. (askanews) - Come combattere la presbiopia nell'era dei computer e degli smartphone. Luigi Mele, dell'Università degli studi della Campania di Napoli, spiega, in occasione del congresso della Società oftalmologica italiana (Soi), come si sono evolute le lenti che la correggono. La presbiopia è il disturbo dell occhio che perde elasticità con l avanzare dell età e ha maggiore ...

 
Giorgio Colangeli, da Bocci a Di Gregorio in una Roma stravolta

Giorgio Colangeli, da Bocci a Di Gregorio in una Roma stravolta

Roma 22 nov. (askanews) - Giorgio Colangeli arriva al cinema con due film, "A Tor Bella Monaca non piove mai" di Marco Bocci e "Lontano lontano" di Gianni Di Gregorio, nelle sale dal 5 dicembre. Un bel regalo alla vigilia dei suoi 70 anni, in gran parte trascorsi a recitare, prima in teatro, poi al cinema dopo l'esordio nel '95 con Marco Tullio Giordana, e infine in tv, dove ormai è diventato ...

 
Renato Zero scatenato con i fans: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

Il concerto

Renato Zero scatenato con i fan: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

"Siamo ridotti così. Ormai bisogna darsi un appuntamento anche per...". Uno scatenato Renato Zero ringrazia i fans a modo suo durante il secondo concerto di Firenze in un ...

16.11.2019

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi

Lo spettacolo

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi Video

Un concerto straordinario. Renato Zero in un Nelson Mandela Forum di Firenze strapieno, venerdì 15 novembre ha letteralmente mandato in delirio i suoi fans con uno spettacolo ...

16.11.2019

Chiara Ferragni nuda su Instagran: ecco la foto

L'INFLUENCER SENZA VELI

Chiara Ferragni nuda su Instagram: ecco la foto

Chiara Ferragni ha postato su Instagram una sua foto nuda e subito i suoi fan sono andati in visibilio. La foto (che vedete dopo il testo) la ritrae seduta su un letto, ...

16.11.2019