Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Guerra alle sigarette in spiaggia, il Codacons chiede l'intervento del prefetto

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Parte la battaglia legale del Codacons per ottenere il divieto di fumo in tutte le spiagge della regione. L'associazione dei consumatori ha presentato una diffida alle Prefetture del Lazio, Viterbo compresa, in cui si chiede di ordinare alle amministrazioni comunali l'adozione di apposite ordinanze tese a stabilire divieti di fumo e di abbandono di prodotti da tabacco sulle spiagge di loro competenza. Se non saranno adottate misure urgenti, il Codacons denuncerà i Comuni per concorso in inquinamento e in danneggiamento aggravato del patrimonio naturale. Al momento solo Anzio, Ladispoli, Latina e Ponza hanno bandito le sigarette sulla battigia, “mentre negli altri litorali non è stato fatto ancora nulla per tutelare la salute dei bagnanti dai rischi connessi al fumo e per difendere l'ambiente”, spiega il Codacons, Montanto di Castro e Tarquinia sono avvertite.