Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Bambini maltrattati, assolta la direttrice dell'asilo

L'asilo di Monterosi

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La direttrice dell'asilo di Monterosi assolta perché il fatto non costituisce reato. Si tratta di Anna Grazia Pieragostini, la dirigente dell'asilo dove nel marzo 2014 fu arrestata una maestra per maltrattamenti nei confronti di alcuni bambini. Era Caterina Dezi, che poi patteggiò una pena di due anni. Inizialmente, per la direttrice ci fu l'accusa di maltrattamento in concorso con la maestra. Ma poi, in un'udienza del settembre scorso, il pubblico ministero aveva chiesto l'assoluzione per la Pieragostini. Da qui, la strada spianata per la sentenza assolutrice di ieri mattina della giudice Silvia Mattei. La direttrice era difesa dagli avvocati Antonio Stellato e Luigi Sini. Dopo che il 6 marzo di cinque anni fa, nel plesso scolastico di Monterosi, i carabinieri avevano atteso il termine delle lezioni per intervenire e arrestare la maestra, il procedimento aveva visto l'entrata in scena delle famiglie come parti civili. Le quali avevano chiamato in causa la dirigente della scuola: maltrattamenti aggravati in concorso, per non avere impedito le condotte della maestra inchiodata dalle telecamere dei carabinieri. Ma la linea difensiva della dirigente aveva sempre tenuto la barra dritta: “La Pieragostini non avrebbe potuto fare di più di ciò che ha fatto”. I legali hanno commentato poi il verdetto: “L'estraneità della nostra assistita era evidente sin dall'inizio di questa vicenda. la professoressa Pieragostini ha voluto essere presente ad ogni udienza, si è fatta esaminare ed è stata sempre serena. Oggi sicuramente le hanno restituito giustizia".