Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Nel degrado la stazione de "La vita è bella" e di tanti film-cult

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La stazione ferroviaria di Ronciglione, quella che fu set del film “La vita è bella” di e con Roberto Benigni nel 1997, film che valse all'Italia ben 3 premi Oscar, per miglior film straniero, miglior attore protagonista e per la colonna sonora scritta ed eseguita dal maestro Nicola Piovani, originario di Corchiano, non è più da Oscar. Persino le imposte che dovrebbero chiudere le porte finestre di entrata ed uscita sul piazzale, sono state danneggiate dai vandali e dagli agenti atmosferici. Tutt'intorno un paesaggio spettrale non ricorda neppure “Classe di ferro” di Corbucci, girata lì e tantissimi altri spot pubblicitari per noti marchi nazionali ed internazionali. Quella stazione che ha fatto il giro del mondo su piccolo e grande schermo, non è più la stessa. Ok, non ci passano più i treni da tempo, ma è bella da conservare per la struttura, per il verde che c'è attorno e perchè nello stesso stabile vi è ubicata la dimora di “Cuore di mamma”, la onlus che si occupa dei bambini oncologici, una casa per le famiglie coinvolte. E poi perchè è ancora la casa dell'ultimo capostazione. Per completare l'elenco di altri film che sono stati girati a Ronciglione e che in qualche modo hanno usufruito di quella stazione e del suo ponte in ferro modello Eiffel: A testa alta con Raul Bova, Alex l'ariete, Baciami piccina, Brancaleone alle Crociate con Vittorio Gassman e Luigi Sangiorgi, lo scudiero che Monicelli prese dalle campagne ronciglionesi, Il brigadiere Pasquale Zagaria con Lino Banfi, Capitani d'aprile, Cinque poveri in automobile con Fabrizi, Giuffrè ed Edoardo De Filippo, Colpi di fortuna, Cominciò tutto per caso, La corona di ferro, La dolce vita con Marcello Mastroianni, Duello nella Sila, Francesco giullare di Dio, Gino Bartali l'intramontabile, Un giorno da leoni con Renato Salvatori, Carla Gravina e tanti altri attori, perlopiù girato all'interno della cantina Trappolini, Marcinelle con Claudio Amendola, e molti altri.