Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto folgorato in barca: è stata la canna da pesca ad attirare il fulmine

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

E' stata la canna da pesca in fibra di carbonio ad attirare il fulmine che oggi, intorno alle 17, ha ucciso un uomo di trentacinque anni che stava pescando in barca insieme ad un amico sul lago di Bolsena, nei pressi di Gradoli. La vittima proveniva da Rovigo, il compagno di pesca (rimasto ferito ma non in modo grave e in stato di forte shock) è di Alatri (Frosinone). Era dalla mattina che nell'area di Gradoli si susseguivano temporali con bombe d'acqua, tuoni e fulmini; quello che si è scatenato intorno alle 17 è stato fatale all'uomo. Sul posto intervenuti vigili del fuoco con mezzi d'acqua e terrestri e i carabinieri di Gradoli.