Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Niente recita natalizia per i bambini della scuola dell'Infanzia

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

 Niente recita natalizia per i bambini della scuola dell'Infanzia di Vasanello. Ai malumori manifestati da alcuni genitori, replica la dirigente dell'Istituto comprensivo di Soriano nel Cimino spiegando le ragioni della scelta. Ragioni che, sottolinea Emilia Conti, non riguardano il rispetto della diversità delle religioni o la laicità della scuola, come sembrava inizialmente, ma alcuni problemi oggettivi dell'Istituto di Vasanello: “Il salone, che poteva ospitare manifestazioni aperte al pubblico, non è più disponibile, perché adibito ad aule della primaria e non esiste nessun altro spazio adeguato - scrive la dirigente in una nota -. La palestra comunale non è agibile e non sarebbe luogo ideale. Altri locali esistenti nel paese non sono proponibili, a causa degli inevitabili disagi, derivanti dal dover spostare più volte alunni di così tenera età al di fuori della scuola, esponendoli alle intemperie. Le recite scolastiche costituiscono soprattutto un momento di aggregazione per i bambini, che li aiuti ad aprirsi e a superare la timidezza: devono essere vissute con gioia e non con lo stress e la fatica, “provocati da un'ambientazione non idonea. Tutto ciò, sottolinea la dirigente, era stato valutato dalle docenti, che hanno programmato differenti attività di preparazione degli alunni al periodo natalizio, “fra cui l'allestimento in ogni sezione di un albero di Natale, addobbi con piccoli manufatti, il calendario dell'Avvento e la tombola”.