Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Iniziata l'era del sindaco Caprioli

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

lunedì pomeriggio a Civita Castellana, in una sala consiliare di gremita di cittadini, si è svolto il primo consiglio comunale del nuovo mandato politico-istituzionale guidato dal sindaco Franco Caprioli e dalla maggioranza formata da Lega e Fratelli d'Italia. Grande era l'attesa per il battesimo della nuova assemblea cittadina che, dopo la vittoria straripante del centrodestra, è quasi totalmente rinnovata rispetto a quella precedente. La maggior parte dei consiglieri comunali si sono seduti per la prima volta sugli scranni della sala consiliare. La nuova maggioranza è formata infatti da dieci consiglieri: otto della Lega (Valerio Turchetti, Alberto Sacchi, Andrea Sebastiani, Massimo Carpenti, Giulia Pieri, Gloria Sanna, Matteo Massaini e Lorena Sconocchia) e due di Fratelli d'Italia (Luca Giampieri e Simonetta Coletta). Mentre la minoranza è formata da sei consiglieri: due del Pd (Simone Brunelli e Vanessa Losurdo), due del Movimento 5 Stelle (Maurizio Selli e Maurizio Serafinelli), uno di Rifondazione comunista (Yuri Cavalieri) e uno di Forza Italia (Claudio Parroccini). Gli eletti sono stati nominati dopo l'esame delle condizioni a norma del capo II titolo III del Decreto Legislativo 18/08/2000, n. 267. Sono state poi prese in considerazioni le dimissioni di Antonio Remo Zezza (Pd) e di Domenico Parroccini (FI) a favore rispettivamente dei consiglieri Vanessa Losurdo e di Claudio Parroccini. Durante la seduta si è proceduto alla elezione di Valerio Turchetti (Lega) alla carica di presidente del consiglio comunale e di Luca Giampieri a quella di vicepresidente. Il  giuramento del nuovo sindaco è stato accolto da uno scrosciante applauso. Sono stati comunicati poi i nomi degli assessori della nuova giunta che è formata dal vicesindaco Alberto Cataldi di Fratelli d'Italia; dai quattro assessori Paola Goglia, Angela Consoli, Carlo Angeletti della Lega e da Marco Gemma esterno.