Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

La Defensor suda e vince all'over time: 65-63

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

PARZIALI 10-16; 18-16; 13-12; 11-8; 13-11 DEFENSOR VITERBO Gasbarri nem Filoni 3, Yordanova 27, Chimenz 2, Riccobono ne, Raiola, Romagnoli 12, Bernardini 15, Porcu ne, Mancabelli 4, Viviani 2, Spirito ne. All. Scaramuccia BELIZE ROMA Grattarola 13, Baldassarre, Ciavarella 3, Rubinetti, Di Stazio 7, Masoni 8, Ramadan ne, Magistri 6, Servillo 11, Bocchini, Bicane 15, Grimaldi ne. All. Adamoli ARBITRI Carlo Posti e Federica Servillo NOTE Falli (20-20), tiri da 2 %(47,8-34,6), tiroìi da 3 %(42,3-11,8), tiri liberi (10/19-21-28), ribalzi off.(4-13), rimbalzi dif. (39-28), palle perse (20-15), palle recuperate (15-20), assist (3-1) Un solo canestro di differenza e due punti che valgono oro per la Defensor Viterbo che al PalaMalè vince 65-63 contro la Belize Roma al termine di una rimonta durata tutta la gara. C'è voluto l'over time per avere la meglio sulle romane. Pronti via e le ragazze di Scarammuccia sono sotto. Troppe palle perse e la Belize colpisce con Grattarola e Servillo. Il primo quarto finisce con le romane avanti di sei punti. Più equilibrata la seconda frazione con le ospiti che arrivano comunque alla pausa lunga avanti di 4 punti che diventano 3 dopo la terza pausa. Alla fine la Defensor riesce ad agguantare un 52-52 alla sirena, per poi sorpassare nell'over time. Prestazione mostruosa della Yordanova che ha messo a referto 27 punti con ben 6 triple (66% la percentuale al tiro fuori dalla lunetta. Alla fine i tiri da tre messi a canestro dalla Defensor saranno ben 11. E sono bastati per fare la differenza. Adesso Castel San Pietro guida la classifica a 8 punti, punteggio pieno, con dietro un terzetto formato da Meccanica Nova Bologna, Santa Marinella e Defensor a 6 punti.