Ariano è troppo forteLa Belli deve arrendersi

Grimaldi (Belli)

Basket A2 femminile

Ariano è troppo forte
La Belli deve arrendersi

20.10.2019 - 21:48

0

BELLI VITERBO-ARIANO IRPINO 58-81

PARZIALI 7-20, 26-37, 39-54

BELLI 1967 Martin 6 (3/6,0/2), Grimaldi 9 (0/1,3/5), Bevolo 2 (1/1,0/1), Veinberga 7 (1/6,1/6), Gasbarri 2 (1/2), Boccalato 2 (1/2,0/2), Patanè 2 (1/6,0/4), Cirotti 12 (3/4,2/2), Pasquali (0/1,0/2), Spirito 7 (2/3,0/2), Stoichkova 9 (3/9,0/1), Schembari (0/2) All. Scaramuccia

ARIANO IRPINO Orchi 15 (5/10,0/1), Cifaldi, Porcu 3 (1/2,0/3), Sansalone (0/1 da tre), Albanese 2 (1/2), Seskute 8 (2/2), Puzio, Zanetti 26 (8/12,1/2), Scibelli 4 (1/5,0/1), Fabbri 14 (6/12), Zitkova ne, Bambini 9 (3/5,0/1) All. Orlando

ARBITRI Attard di Priolo Gargallo (SR) e Giordano di Gela (CL)

NOTE tiri liberi Belli 1967 8/14, Ariano Irpino 24/37. Rimbalzi Belli 1967 34 (Patanè 5), Ariano Irpino 54 (Fabbri 16). Parziali primo quarto 7-20, secondo quarto 26-37, terzo quarto 39-54. Uscita per 5 falli Spirito (Belli 1967)

Ariano Irpino si conferma squadra di valore e, pur non potendo utilizzare la play Zitkova, espugna il PalaMalè capitalizzando al massimo un ottimo primo quarto e il gap fisico evidente soprattutto sotto i tabelloni. L’inizio sorride alla formazione di casa che scappa sul 5-0 trovando anche il canestro pesante con Grimaldi, poi però la difesa irpina prende le misure all’attacco gialloblù e soprattutto sale in cattedra Fabbri che, come prevedibile, fa valere i suoi tantissimi centimetri sotto i tabelloni. Con i punti e i rimbalzi della sua pivot, uniti alla precisione chirurgica al tiro di Zanetti, le ospiti scappano via oltre la doppia cifra di vantaggio con Viterbo che fatica a creare tiri e spesso non arriva nemmeno al ferro. Le rotazioni dei due tecnici non cambiano la sostanza di un primo quarto dominato da Ariano Irpino ma la sirena ha l’effetto di una sveglia per la Belli 1967 che al rientro sul parquet, grazie alla difesa pressing tutto campo e ad una ritrovata fiducia in attacco, cambia marcia. Subito un parziale di 9-0 per il team di coach Scaramuccia, Ariano Irpino prova a rispondere nonostante il terzo fallo di Scibelli ma anche Veinberga trova il canestro dalla lunghissima distanza e soprattutto si vede tutta un’altra aggressività in difesa e a rimbalzo che permette alla Belli 1967 di rientrare ad un possesso di distanza. Superato il momento difficile, le campane però reagiscono e sono loro con il pressing a mettere in difficoltà la circolazione di palla gialloblù; il distacco torna in doppia cifra perché l’attacco viterbese si inceppa di nuovo e a svegliarlo ci vuole una tripla di Grimaldi, rientrata in campo dopo molti minuti di stop per un colpo al ginocchio. Poco dopo un gioco da tre punti di Stoichkova vale il 26-32 ma l’ala bulgara di Viterbo viene imitata da una delle ex di questa sfida, Kamile Seskute, che segna un canestro di pregevole fattura con tiro libero aggiuntivo. Prima della sirena di metà gara c’è tempo per altri due liberi di Zanetti che mandano le due squadre al riposo sul +11 esterno (26-37) dopo dieci minuti in perenne altalena ma chiusi con una leggera preferenza gialloblù (19-17 il parziale). Le due squadre faticano a ritrovare il ritmo nel secondo tempo e occorrono quasi due minuti per il primo canestro, realizzato da Fabbri su una disattenzione della difesa viterbese. I problemi per il quintetto di casa sono però principalmente in attacco perché il tabellone ci mette cinque minuti a muoversi con la conclusione da sotto canestro di Gasbarri, subito seguita dalla tripla di Grimaldi. La partita si anima improvvisamente a poco più di quattro minuti dalla fine del parziale: su un pallone conteso a rimbalzo tra Fabbri e Gasbarri gli arbitri ravvisano un gesto di reazione della lunga ospite e sanzionano l’antisportivo, cui segue il tecnico e l’espulsione per proteste all’allenatore ospite Orlando. La Belli 1967 approfitta solo in parte dei tiri liberi concessi (2/4) per riportarsi a -11 (33-44) e fallisce qualche conclusione che poteva cambiare ulteriormente l’inerzia del match: come nel secondo periodo è Seskute a griffare canestri e tiri liberi importanti per le ospiti, Viterbo prova a rispondere con il 4-0 di Stoichkova e Cirotti ma Ariano controlla bene il vantaggio e chiude il terzo periodo sul +15 (39-54). La Belli 1967 paga lo sforzo dei due quarti centrali al ritorno in campo, Zanetti è implacabile da oltre l’arco, Orchi segna un bel canestro per il +20 (41-61) e tutti i tentativi di rientrare in gara delle gialloblù, soprattutto con Cirotti che realizza otto punti consecutivi, si spengono contro la solidità di Ariano Irpino che piazza sempre la giocata giusta al momento giusto con Orchi, Zanetti e Seskute. Prima della sirena c’è tempo per l’uscita, causa un colpo fortuito al volto, di Carolina Scibelli e per altri canestri di pregevole fattura di Zanetti che termina l’incontro con 26 punti realizzati.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Recovery Fund, Gentiloni: "Svolta dell'Ue, fatto storico per l'avvenire dell'Unione"

Recovery Fund, Gentiloni: "Svolta dell'Ue, fatto storico per l'avvenire dell'Unione"

(Agenzia Vista) Bruxelles, 27 maggio 2020 Recovery Fund, Gentiloni: "Svolta dell'Ue, fatto storico per l'avvenire dell'Unione" "Una svolta da parte della Commissione a una crisi senza precedenti, un fatto storico per l'avvenire dell'Unione". Così il commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni, a proposito del piano presentato dalla presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. ...

 
Nastri d'argento, 9 candidature per "Favolacce" e "Pinocchio"

Nastri d'argento, 9 candidature per "Favolacce" e "Pinocchio"

Roma, 27 mag. (askanews) - A guidare le candidature dei Nastri d'Argento 2020, i premi dei giornalisti cinematografici, annunciate oggi, ci sono "Favolacce" dei fratelli Damiano e Fabio D'Innocenzo, Ordo d'argento a Berlino e "Pinocchio" di Matteo Garrone, con nove a testa. Nella cinquina delle nomination per il miglior film, oltre a loro, ci sono "Gli anni più belli" di Gabriele Muccino, ...

 
Gualtieri: in Italia Recovery Plan con confronto parti sociali

Gualtieri: in Italia Recovery Plan con confronto parti sociali

Roma, 27 mag. (askanews) - "Siamo impegnati nel predisporre un vero e proprio piano strategico per la ripresa che si colloca in un orizzonte che vede oggi molto positivamente la Commissione Ue nel dare una proposta ambiziosa. Proposta che si finanzierà anche anche con l'emissione di titoli comuni, per sostenere l'Unione e gli Stati membri nello sforzo di rilanciare l'economia e la crescita ma ...

 
Ue propone recovery fund da 750 mld, all'Italia la quota più alta

Ue propone recovery fund da 750 mld, all'Italia la quota più alta

Bruxelles, 27 mag. (askanews) - La Commissione europea propone di raccogliere direttamente sui mercati 750 miliardi di euro tramite sue emissioni debitorie, con cui finanziare il nuovo Recovery fund, il fondo di rilancio europeo post-crisi pandemica. Secondo i documenti varati dall'esecutivo comunitario, di questi fondi 560 miliardi andranno proprio al Fondo di rilancio (Recovery and resilience ...

 
Alba Parietti si spoglia su Instagram per la prova costume: "Una scusa per esibirmi, prenderò gli insulti"

Alba Parietti, 58 anni

SOCIAL

Alba Parietti si spoglia per la prova costume: "Una scusa per esibirmi"

Alba Parietti stupisce ancora e alla soglia dei 60 anni, li compirà nel luglio 2021, si spoglia. Nel bagno di casa sua si mostra come sempre statuaria con le mitiche gambe in ...

27.05.2020

Stasera in tv 27 maggio va in onda il film "All'ultimo voto". Con Sandra Bullock

TELEVISIONE

Stasera in tv 27 maggio va in onda il film "All'ultimo voto". Con Sandra Bullock

Stasera in tv 27 maggio va in onda il film "All'ultimo voto". Appuntamento su Iris, alle ore 21. Pellicola americana del 2015, la regia è di David Gordon Green, nel cast ci ...

27.05.2020

Una pietra miliare del cinema stasera in tv 27 maggio: "Otto e mezzo" di Federico Fellini

TELEVISIONE

Una pietra miliare del cinema stasera in tv 27 maggio: "Otto e mezzo" di Federico Fellini

Stasera in tv va in onda il film "Otto e mezzo" (Rai Movie ore 21,10), uno dei capolavori di Federico Fellini entrati di diritto nella storia del cinema. Pellicola del 1963, ...

27.05.2020