Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Piscina, alla Fin la gestione temporanea

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Una decina di giorni e la piscina comunale riaprirà, sotto la gestione temporanea della Federazione del nuoto. Quella Fin che non può svolgere l'attività alla lunga, altrimenti farebbe concorrenza agli imprenditori del settore, e non può farlo essendo, appunto, una federazione sportiva. Il sindaco Giovanni Arena lo fa sapere nella sala regia del palazzo comunale. “Giovedì i vecchi gestori della Larus ci consegneranno le chiavi e il passaggio delle consegne alla federazione non avrà più ostacoli”, ha precisato il sindaco. Che lunedì a Roma ha incontrato i vertici nazionali e regionali della Federnuoto. Da loro ha avuto la certezza che sarà la Fin a traghettare l'amministrazione della piscina e della palestra, fino al nuovo affidamento. “Che non avverrà prima di settembre – ha affermato Arena - Ci sono manifestazioni di interesse di diverse società che parteciperanno al bando”. Sulla tutela di chi frequentava la palestra e la piscina, il sindaco ha promesso che “gli abbonamenti sono validi. I possessori non perderanno alcun diritto acquisito con la sottoscrizione e il pagamento degli abbonamenti”. In ogni caso, domani ci sarà il Consiglio comunale che dovrà dare il beneplacito al la proposta di affidare alla Federazione italiana del nuoto la temporanea gestione della struttura. I costi della gestione su chi ricadranno? Il sindaco ha detto che “le utenze (luce, acqua, metano) saranno a carico del Comune di Viterbo, mentre gli istruttori e le pulizie sono spese che la Fin dovrà sobbarcarsi”. La società Larus, andandosene, ha lasciato dietro di sé dei debiti con vari creditori (tra cui la Talete, che aveva interrotto la fornitura di acqua): “Al Comune di Viterbo devono 200mila euro, coperti da due fidejussioni (garanzie del debito) che valgono il doppio. Quindi, non ci sono particolari problemi in tal senso”. Insieme al primo cittadino c'era l'assessore alla Cultura Marco De Carolis, che ha chiosato: “Siamo pronti a predisporre il bando per chi vorrà occuparsi della piscina e della palestra. Sono convinto che dopo l'estate ci sarà una nuova gestione”.