Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Arrestato estremista pronto a immolarsi per l'Isis

Riccardo Regi
  • a
  • a
  • a

Nabil Benamir, trentanovenne di origine marocchina, era pronto a mobilitarsi per la causa dello Stato Islamico. Con questa accusa è stata eseguita l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del capoluogo ligure. L'individuazione e l'arresto dell'estremista sono il risultato del lavoro di un network investigativo internazionale, nel cui contesto gli uffici antiterrorismo della polizia di Stato hanno raccordato i contributi dell'Aisi, della polizia olandese, di Europol e dell'Fbi. L'indagine è partita il giugno scorso, quando la nostra intelligence aveva acquisito informazioni su Benamir, allora sconosciuto all'antiterrorismo, quale "esponente di rilievo" dell'Isis, ritornato in Europa "con l'obiettivo di addestrare altri membri dello Stato islamico alla fabbricazione e all'utilizzo di esplosivi".