Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

"No all'alleanza con Viva Viterbo"

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Alcuni partiti e movimenti civici che si riconoscono nel progetto del centrodestra, “così come si sta sviluppando a livello nazionale”, si sono incontrati stamani, sabato 25 novembre 2017, “al fine di ribadire la necessità di dare luogo ad una coalizione coesa e unita anche nel Viterbese, in primo luogo nella città di capoluogo, alla prossima tornata elettorale”, come si legge in una nota firmata da Antonella Bruni (Movimento animalista), Goffredo Taborri e Ottavio Raggi (Direzione Italia), Renato Arciola ( Democrazia cristiana), Enrico Contardo e Umberto Fusco (Noi con Salvini), Giulio Marini (capogruppo Forza Italia in Comune), Umberto Ciucciarelli (Unione per la Tuscia). Nel corso dell'incontro tutti gli intervenuti hanno ribadito la necessità di ripartire da quei gruppi e partiti “che hanno comunque costruito l'opposizione alla precedente maggioranza e che non abbiano partecipato e sostenuto la precedente esperienza amministrativa composta di variegate forze, politiche e non, i cui obiettivi, alla fine, si sono rilevati di scarso interesse per la collettività” . Tradotto: nella coalizione non c'è spazio per Filippo Rossi e per Viva Viterbo, anche se la nota sottilinea “come la volontà, espressa da tutti i partecipanti, sia quella di includere e non dividere”.