Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Talete, recuperato 1 milione dai morosi ma i creditori non mollano la presa

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Per adesso si cerca di tenere buoni i creditori che possono far male alla società e si cerca di mantenere il più possibile un po' di liquidità. Ma tutti alla Talete sanno che, senza un intervento dei soci, la situazione è destinata a precipitare di nuovo da qui a qualche settimana. In attesa delle due diligence, per adesso ci si deve accontentare del recupero delle bollette non pagate. Finora degli 8 milioni da far rientrare attraverso le 31mila ingiunzioni di pagamento partite a febbraio, è stato recuperato circa un milione. Ancora poco, ma basta per stare tranquilli qualche settimana. L'importante per la società è tenere a bada i creditori, su tutti la Heracom, uno dei fornitori di energia elettrica che vanta crediti per già azionati per 3.800.000 euro, più altri 3 milioni, non azionati. Soldi per energia elettrica acquistata a suo tempo nel mercato protetto e dunque condizionati da vincoli che, salvo deroghe, impediscono transazioni e rateizzazioni. (Servizio completo sul Corriere di Viterbo in edicola il 22 maggio 2015 o sull'edicola digitale)