Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Viterbo in cantiere: 45 milioni di euro di lavori

default_image

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Supera i 185 milioni di euro il conto delle opere pubbliche che l'amministrazione comunale intende realizzare nel prossimo triennio, 45 dei quali nel 2015. Un programma di lavori massiccio, senza opere epocali, a parte già quelle previste e finanziate con i Plus, ad iniziare ovviamente dagli ascensori a Valle Faul. La copertura economica deriverà da finanziamenti vincolati per 152 milioni di euro, da mutui per 7 milioni e 420mila, da apporti di capitali privati per 18 milioni, e infine da stanziamenti in bilancio per quasi 7 milioni di euro. Tra le opere previste nell'anno che verrà, troviamo il rifacimento della pavimentazione nel tratto tra via Roma e piazza delle Erbe (544mila euro), in via Cairoli (447mila euro, del centro storico della Quercia (507mila euro) e di Bagnaia (77mila). Partiranno inoltre i lavori di realizzazione del raccordo tra Cassia e Teverina (3 milioni e 644mila euro), mentre nella frazione di Grotte Santo Stefano è prevista anche la sistemazione di via della Stazione (695mila euro). In cantiere anche la ristrutturazione del complesso ex Eca (471mila) e dell'ex tribunale di piazza Fontana Grande (555mila euro), dove verranno trasferiti gli uffici comunali attualmente ospitati sotto i portici di Palazzo dei Priori. L'epicentro dei lavori resta comunque Valle Faul. (servizio completo sul Corriere di Viterbo del 7 dicembre 2014)