Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, sosta selvaggia nelle piazze e sopra le fontane: il sindaco annuncia la linea dura

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Da San Pellegrino a piazza del Comune, da porta del Carmine a piazza San Carluccio, da piazza della Repubblica a piazze delle Erbe: di giorno e di notte, nei giorni feriali e in quelli festivi, il centro storico resta un grande autosalone a cielo aperto. A dispetto degli annunci, la fantomatica tolleranza zero contro sosta selvaggia, promessa o minacciata a seconda dei punti di vista da tutte le amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi 12 anni (Marini, Michelini, Arena), è sempre rimasta lettera morta. Un po' per via di una certa tendenza al laissez-faire da parte di chi governa, un po' per la cronica carenza di vigili urbani. Basta farsi oggi un giro dentro le mura civiche a qualsiasi ora, in particolare in quelle notturne del weekend, per assistere alla solita vergognosa fiera dell'inciviltà, con auto parcheggiate ovunque, fin sotto le scale delle fontane monumentali se non addirittura sopra. La pagina Facebook Viterbo Centro storico chiuso rappresenta in questo senso una vetrina aggiornata sul malcostume dei viterbesi, i quali, ricordiamo, vantano il poco invidiabile primato in Italia di numero di auto per abitante. Il sindaco Arena e il comandante dei vigili urbani Mauro Vinciotti, di fronte a una situazione tornata fuori controllo, annunciano di nuovo la mano pesante. Già a partire da questo fine settimana. “Siamo d'accordo con il comandante Vinciotti - spiega il primo cittadino - sul ricorso agli straordinari da parte dei vigili urbani per protrarre i controlli anche alle ore notturne del venerdì e del sabato”. L'adesione agli straordinari, per i quali l'amministrazione ha già previsto apposite somme in bilancio, è chiaramente volontaria. Il successo dell'iniziativa dipenderà quindi dal numero di vigili che risponderanno all'avviso già pubblicato da Vinciotti all'albo di via Monte Cervino. Per approfondire leggi anche: Un piano per far vivere le piazze La risposta si saprà oggi. Arena è fiducioso: “Al 99% avremo del personale da poter utilizzare già questo fine settima fino a mezzanotte in tutte le piazze del centro storico in modo da dare un segnale forte”, confida il sindaco, il quale non può comunque che stigmatizzare lo scarso senso civico dei cittadini, che continuano impunemente a infischiarsene del codice della strada, contando sull'impunità. La speranza di chi ha a cuore il decoro del centro storico è che la festa per i selvaggi della sosta possa finire una volta per tutte. Ma le foto che compaiono ogni giorno sui social documentano violazioni sistematiche anche nelle ore diurne. Il comandante dei vigili urbani si fa forte però dei numeri: “Rispetto al passato i controlli sono molto più frequenti e anche le sanzioni - assicura Vinciotti-. I vigili urbani fanno tonnellate di contravvenzioni ma purtroppo ci scontriamo con un limite oggettivo rappresentato dalla carenza di personale”.