Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, per la notte di Capodanno al bando bottiglie di vetro e alcol: il sindaco ha firmato l'ordinanza

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Niente bottiglie di vetro e niente alcol dopo le 21. E' quanto contenuto nell'ordinanza firmata dal sindaco Arena alla vigilia dell'ultimo dell'anno. Il giorno 31 dicembre – si legge nell'ordinanza n. 129 del 27/12/2019 - in occasione dei festeggiamenti per il capodanno, oltre alla manifestazione Viterbo Christmas Village già in corso lungo le strade e le piazze del quartiere medievale, si svolgerà a piazza della Rocca un concerto all'aperto, a ingresso gratuito. Considerato il notevole successo di pubblico registrato nel dicembre 2018, si prevede che fin dalle prime ore della sera del giorno 31 dicembre tutto il centro storico di Viterbo sarà interessato da un notevolissimo afflusso di persone, con consistente presenza di minorenni, persone anziane e diversamente abili. In accordo con la Questura di Viterbo e con il nulla osta del Prefetto, si è ritenuto dover adottare, ai fini della sicurezza urbana e della incolumità pubblica, misure in ordine al consumo di bevande alcoliche e alla somministrazione e vendita di bevande in contenitori di vetro e di metallo, anche nel rispetto della tranquillità e del riposo dei residenti, nonché del decoro urbano. Per approfondire leggi anche: Botti vietati a Capodanno, c'è l'ordinanza  Pertanto, in base all'ordinanza, la somministrazione e la vendita di bevande contenute in recipienti di vetro e metallo e la somministrazione e vendita di bevande alcoliche nel centro storico della città - escluse frazioni - con effetto dal 31 dicembre 2019 al 1 gennaio 2020, sarà disciplinata così. Per quanto riguarda l'utilizzo di bottiglie e recipienti di vetro e metallo c'è il divieto per esercizi pubblici di somministrazione e agli esercizi commerciali, operanti a qualsiasi titolo, di somministrare o vendere bevande in bottiglie e recipienti di vetro o metallo per l'asporto o il consumo al di fuori del locale di vendita e/o somministrazione e al di fuori delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza del locale medesimo, dalle ore 21 alle ore 8, fatti salvi gli orari di attività di ciascuna categoria commerciale; E' fatto divieto per chiunque, dalle ore 21,15 alle ore 08,00, di consumo bevande alimentari in bottiglie e recipienti di vetro o metallo nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e in ogni luogo pubblico o di uso pubblico. Per approfondire leggi anche: Botti di Capodanno, i consigli dell'artificiere In relazione alla somministrazione, vendita e consumo di bevande alcoliche  è fatto divieto, agli esercizi pubblici di somministrazione e agli esercizi commerciali, operanti a qualsiasi titolo, di somministrare o vendere bevande alimentari di qualsiasi gradazione alcolica per l'asporto o il consumo al di fuori del locale di vendita e/o somministrazione e al di fuori delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza del locale medesimo, dalle ore 21 alle 8, fermo restando il rispetto degli orari di chiusura di ciascuna categoria commerciale; Nell'ordinanza firmata dal sindaco c'è il divieto, dalle 21.15 alle 8, di consumare bevande alimentari di qualsiasi gradazione alcolica nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e in ogni luogo pubblico o di uso pubblico. Ai trasgressori - si legge ancora nell'ordinanza - sarà applicata una multa da 25 a 500 euro.