Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manovra, pignoramento conto corrente per multe e tributi non pagati

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Multe stradali non pagate e tributi locali non pagati. I Comuni e gli altri enti locali potranno far cassa richiedendo il pignoramento del conto corrente del contribuente già dopo la mancata risposta all'avviso di accertamento e all'intimazione di pagamento. E' quanto previsto nella legge di Bilancio alla quale il governo sta lavorando cercando di trovare un accordo con la maggioranza. Sostanzialmente l'obiettivo è di estendere l'applicazione dell'accertamento esecutivo anche ai tributi locali, comprese le multe. "Dal prossimo primo gennaio l'avviso di accertamento inviato dal Comune al contribuente conterrà l'intimazione ad adempiere. Una volta trascorso il termine di 60 giorni per la presentazione del ricorso, l'atto diventerà immediatamente esecutivo e al mancato pagamento della somma indicata nell'avviso l'ente creditore potrà rispondere con il pignoramento del conto corrente", riporta il sito dagospia.com che rivela i dettagli della manovra.