Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Villaggio di Natale, in tre vogliono organizzarlo

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

RBO Una poltrona, quella di organizzatore del villaggio di Natale nel capoluogo, per tre (forse). Fondazione Caffeina, Fantaworld e Gruppo Carramusa - questa dovrebbe essere, salvo sorprese, la terna dei pretendenti – sono nelle mani della commissione che sarà chiamata a esaminare le offerte di risposta all'avviso pubblico. Pubblicato il 27 settembre prevede la chiusura alle 12 di giovedì 10 ottobre e l'apertura delle buste è in programma per il giorno seguente alle 10. Così che Palazzo dei Priori possa avere individuato già sul finire della prossima settimana l'organizzatore dell'importante attrazione natalizia. Dall'avviso emerge la richiesta per un Christmas Village in versione extralarge, rispetto agli anni precedenti. Il Comune mette a disposizione anche l'ex Tribunale di piazza Fontana Grande e la Sala degli Almadiani al Sacrario. A livello di piazze si arriva a estendere il perimetro del villaggio natalizio fino a piazza San Faustino, tenendo dentro anche piazza dell'Unità d'Italia. Dieci euro il prezzo massimo fissato per la visita cumulativa alle attrazioni, con possibilità di prevedere anche una bigliettazione separata per singole location. A guidare la valutazione della commissione lo schema dei punteggi fissato nell'avviso. Un massimo di trentacinque punti sarà assegnato alla qualità complessiva della proposta; tenendo conto della capacità di coinvolgere il centro storico e presentare proposte attrattive per bambini e per turisti. Un massimo di 15 punti per l'innovatività delle installazioni proposte. Fino a 10 punti per la solidità del piano economico della manifestazione. Cinque punti massimi per l'esperienza del proponente in eventi natalizi pubblici con patrocinio di comuni. 20 punti per la disponibilità di altri locali considerati strategici presenti nell'area dell'evento; 10 punti sull'accessibilità dei diversamente abili alle attrazioni; 5 punti per il carattere di esclusività dell'evento almeno a livello provinciale.