Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Ecco le date delle prove

Esplora:
default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Ci sono voluti quasi otto mesi, ma proprio quando i 4.180 candidati stavano perdendo le speranze da Palazzo dei Priori arriva la notizia della fissazione delle date di esame degli otto concorsi per complessivi 39 posti in Comune. Si comincia, dal 24 ottobre al 20 novembre, con le prove preselettive (test attitudinali e di cultura generale), previste solo per i profili per i quali sono state presentate più di cento domande. Si svolgeranno al Palamalè a partire dalle 9 di mattina. Il 24 ottobre tocca al concorso per istruttore direttivo contabile: 3 posti, 203 domande. Il 25 è invece la volta degli aspiranti istruttori contabili: 3 posti, 341 candidati. Il 5 novembre si svolgeranno i test per essere ammessi agli esami per le posizioni di istruttore direttivo amministrativo: 4 posti, 630 domande. Il giorno dopo, il 6, tocca invece al concorso per istruttore tecnico geometra: 7 posti, 465 domande. Il 12, il 13 e il 14 novembre, suddivise in tre scaglioni, si svolgeranno le preselettive per il profilo di istruttore amministrativo: 9 posti, 1.815 domande. Infine, il 20 si dovranno presentare al Palamalè gli aspiranti agenti di polizia locale: 10 posti, 488 domande. Accedono alle prove di esame vere e proprie (scritti e orali) i primi cento classificati nei test. Mancano all'appello i profili di istruttore direttivo assistente sociale (1 posto) e istruttore direttivo di polizia locale (due posti), poiché, essendosi iscritti meno di 100 candidati - rispettivamente 94 per il primo e 82 per il secondo - non sono previste le preselettive. Con notevole ritardo rispetto alla tabella di marcia annunciata ad inzio anno dalla giunta, se tutto andrà bene i vincitori non prenderanno servizio prima della prossima (tarda) primavera, dal momento che gli iscritti e gli orali si svolgeranno quasi sicuramente dopo le feste di Natale. Si dice, comunque, soddisfatto il sindaco Giovanni Arena, che sottolinea come questa tornata di concorsi giunga “dopo quasi 20 anni a causa del blocco del turnover”. Tra i settori che più si trovano in sofferenza in questo momento, come si ricorderà, ci sono la polizia locale e l'ufficio tecnico. E. C.