Il tribunale conferma: “Via i bagnanti”

MASSE DI SAN SISTO

Il tribunale conferma: “Via i bagnanti”

13.09.2019 - 14:39

0

Il geologo Giancarlo Bruti dovrà mettere in atto tutte le iniziative “per l’interdizione di ogni genere di utilizzo delle acque termali”. Lo ha stabilito l’11 luglio scorso - ma la sentenza è stata pubblicata solo di recente - il tribunale di Viterbo, stavolta in composizione collegiale, nell’ennesimo capitolo della guerra giudiziaria che vede contrapposta da una parte la Freetime, dall’altra i proprietari e i gestori delle Masse di San Sisto, rispettivamente la società Antiche Terme Romane srl e l’omonima associazione. Queste ultime si erano nuovamente opposte, l’8 aprile scorso, al provvedimento emesso a marzo dal giudice Federico Bonato che ordinava, su istanza della Freetime (società che ha la titolarità della concessione regionale delle acque in questione e che sta costruendo nella vicina località Paliano un grande complesso termale), la chiusura della sorgente che alimenta le più frequentate pozze libere di Viterbo. Antiche Terme Romane e associazione Le Masse contestavano l’ordinanza di Bonato sia nel metodo (non doveva essere un giudice monocratico a pronunciarsi) che nella sostanza, ovvero “la violazione di tutta la normativa di settore circa le opere da realizzare ai fini dell’effettivo sfruttamento della sorgente (da parte della concessionaria Freetime, ndr)”, nonché il diritto della Freetime ad accedere liberamente ai terreni della Antiche Masse di San Sisto. La terna composta dal presidente Eugenio Turco e dai giudici a latere Paolo Bonfiglio e Fiorella Scarpato, pur dichiarando ammissibile il ricorso, ha confermato la competenza del giudice monocratico chiarendo inoltre come, “a dispetto di quanto sostenuto dalle reclamanti”, alla Freetime non è “consentito di accedere indiscriminatamente” al fondo, bensì “solo di entrare senza impedimenti di sorta, laddove ciò si rendesse necessario per attuare la concessione ma non certo per realizzare opere senza il rispetto della normativa di settore”. Tradotto in italiano: la Freetime può entrare nei terreni della Antiche Terme romane solo per sopralluoghi, misurazioni e controlli. La terna ha infine disposto, come detto, “l’interdizione di ogni genere di utilizzo delle acque termali”, che il geologo Bruti, nominato custode dal giudice al posto del dimissionario Giuseppe Pagano, dovrà ora attuare “tramite le attività materiali meno costose, invasive e, se possibile, reversibili, idonee solo ed esclusivamente ad impedire che la società Antiche Terme Romane srl e l'associazione Le Masse possano fare un uso qualsiasi dell’acqua termale derivante dal pozzo”. Acqua termale che a San Sisto continua a sgorgare. E che continuerà a farlo finché la Soprintendenza non autorizzerà il geologo a procedere con la chiusura del pozzo. La relazione dell'archeologa Alessandra Milioni è stata già spedita all’ente.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Disordini a Parigi per il primo anniversario della protesta dei gilet gialli

Disordini a Parigi per il primo anniversario della protesta dei gilet gialli

(Agenzia Vista) Parigi, 16 novembre 2019 Disordini a Parigi per il primo anniversario della protesta dei gilet gialli Auto in fiamme ed esplosioni in centro città a Parigi per il primo anniversario della protesta dei gilet gialli. /courtesy Twitter @GiletJaunesGo Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Gilet gialli a Parigi, auto in fiamme ed esplosioni in centro città

Gilet gialli a Parigi, auto in fiamme ed esplosioni in centro città

(Agenzia Vista) Parigi, 16 novembre 2019 Gilet gialli a Parigi, auto in fiamme ed esplosioni in centro città Auto in fiamme ed esplosioni in centro città a Parigi per il primo anniversario della protesta dei gilet gialli. /courtesy Twitter @GiletJaunesGo Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Zingaretti: "La piazza di Bologna ha messo un grande coraggio a tutti"

Zingaretti: "La piazza di Bologna ha messo un grande coraggio a tutti"

(Agenzia Vista) Bologna, 16 novembre 2019 Zingaretti: "La piazza di Bologna ha messo un grande coraggio a tutti" "La piazza di Bologna ha messo un grande coraggio a tutti". Così il Segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, intervenuto dal palco della kermesse del PD 'Tutta un'altra storia'. /courtesy Facebook Nicola Zingaretti Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista....

 
Acqua alta a Venezia, il conservatorio di musica tenta di mettere in salvo le partiture

Acqua alta a Venezia, il conservatorio di musica tenta di mettere in salvo le partiture

(Agenzia Vista) Venezia, 16 novembre 2019 Acqua alta a Venezia, il conservatorio di musica tenta di mettere in salvo partiture Danni incalcolabili tra gli esercenti a Venezia dopo l'acqua alta di 187 cm che ha sommerso la città martedì notte. Arriva la richiesta disperata di aiuto anche del Conservatorio Benedetto Marcello che mostra centinaia di partiture rovinati dall’acqua e chiede aiuto ...

 
Renato Zero scatenato con i fans: "Bisogna darsi appuntamento anche per..."

Il concerto

Renato Zero ai fans tra grazie e sesso: "Serve l'appuntamento per..." Video

"Siamo ridotti così. Ormai bisogna darsi un appuntamento anche per...". Uno scatenato Renato Zero ringrazia i fans a modo suo durante il secondo concerto di Firenze in un ...

16.11.2019

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi

Lo spettacolo

Renato Zero in concerto, "Nei giardini che nessuno sa" tra gli applausi Video

Un concerto straordinario. Renato Zero in un Nelson Mandela Forum di Firenze strapieno, venerdì 15 novembre ha letteralmente mandato in delirio i suoi fans con uno spettacolo ...

16.11.2019

Chiara Ferragni nuda su Instagran: ecco la foto

L'INFLUENCER SENZA VELI

Chiara Ferragni nuda su Instagram: ecco la foto

Chiara Ferragni ha postato su Instagram una sua foto nuda e subito i suoi fan sono andati in visibilio. La foto (che vedete dopo il testo) la ritrae seduta su un letto, ...

16.11.2019