Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elisabetta Serafini alla Biennale di Wuhan

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Dalla Cina con sentimento. Parafrasando i titoli di film di Bruce Lee e di James Bond, potrebbe essere denominata così la trasferta recente di una delegazione italiana del Menotti Art Festival Spoleto alla Biennale internazionale di Arte contemporanea di Wuhan, capitale della regione dell'Hubei, Cina centromeridionale. La Biennale cinese è un affresco composito, esaustivo della situazione dell'arte contemporanea. Componevano la delegazione, ospite d'onore dell'evento, Luca Filipponi, direttore artistico del Menotti Art Festival Spoleto, promotore di scambi culturali; Paola Biadetti, vicepresidente del festival spoletino; Federica Rampazzo, artista di Udine, ed Elisabetta Serafini, valleranese, docente, libraia ed artista. Quest'ultima, ovvero l'artista di Vallerano, ha esposto sei litografie acquerellate, nelle quali sono centrali i temi del rispetto ambientale e dell'interazione uomo-natura. Dolcezza e consapevolezza nei delicati volti femminili dell'artista. Serafini ha fatto dono alle autorità del libro “Vallerano, la Musica nel Cuore”, poemetto quartine di 1.124 endecasillabi a rima alternata. La delegazione italiana ha esposto e spiegato ad autorità ed artisti presenti lo stato dell'arte contemporanea in Italia. Interesse e passione profondi per il patrimonio culturale italiano sono stati dimostrati da autorità governative e culturali, tra le quali: Sonia Zhang, gallerista e organizzatrice di eventi; Zhan Zhang, docente e presidente dell'Uiai (Unione internazionale arte e istruzione); Xu Fen, decano dell'Accademia dell'Hubei; Liu Chunbing, segretario generale dell'Associazione Artisti dell'Hubei. Allestita in spazi espositivi amplissimi e curati, la rassegna ha riunito opere di livello qualitativo altissimo. Elisabetta Serafini, che ha ricevuto in carriera riconoscimenti, anche internazionali, di prestigio, ha manifestato ammirazione genuina per la disponibilità e la cortesia degli anfitrioni cinesi e in merito a questa esperienza dall'altra parte del mondo ha dichiarato: “Esperienza di fascino immenso. La Cina sta operando investimenti cospicui sull'arte contemporanea. L'occasione ha rafforzato i rapporti e gli accordi culturali tra il Menotti Art Festival Spoleto e Wuhan, le sue accademie, gallerie, associazioni di artisti, responsabili amministrativi e culturali”. Appuntamento ai protagonisti della Biennale cinese al Menotti Art Festival Spoleto dal 27 al 30 settembre 2019.