Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Formazione: WorkAcademy, al via la nuova stagione di specializzazione

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 5 lug. (Labitalia) - La WorkAcademy riparte. Si sono, infatti, già aperte le iscrizioni ai quattro nuovi corsi dell'Accademia dei consulenti del lavoro, tutti a numero chiuso, di alto profilo e con taglio laboratoriale. Il progetto, realizzato dalla Fondazione Studi su iniziativa del Consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro in sinergia con Asfor (Associazione italiana per la formazione manageriale), nasce con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio di attività e competenze maturato dai professionisti negli anni e arricchirlo di nuove conoscenze, sia per stare al passo con uno scenario economico in profonda evoluzione sia per offrire servizi professionali ad una platea di clienti più ampia e di dimensione internazionale.

Proprio per questo motivo, la WorkAcademy amplia il ventaglio della propria offerta formativa, che partirà da metà settembre con il 'Consulente pensionistico 4.0', corso che attraverso la triplice formula (teoria, laboratorio e specializzazione tematica) consentirà di prendere coscienza delle aree di criticità del sistema previdenziale italiano e di guidare i propri assistiti verso la migliore soluzione pensionistica possibile.

Dopo un primo modulo basato sulla conoscenza della disciplina degli accessi a pensione e del calcolo dell'assegno, i consulenti approfondiranno tutti gli ambiti professionali rispondenti ai fabbisogni della propria platea di clienti (dirigenti, aziende dello spettacolo, agricoli) con e-learning tematici. Il laboratorio finale consentirà di affrontare casi sottoposti dai partecipanti nonché di simulare consulenze specifiche, preparate dagli stessi professionisti in aula. Dal 22 settembre e fino al 7 febbraio 2023, invece, prenderà il via il corso 'Consulente del Lavoro digitale' con l'obiettivo di accrescere le competenze e la reputazione digitale dei professionisti, valorizzandone la professionalità grazie alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Il percorso, suddiviso in sei moduli, prevede webinar live, contenuti di approfondimento, esercitazioni pratiche e la produzione di un project work finale da parte dei discenti.

A partire dall'11 ottobre, invece, presso il Campus Sda Bocconi School of Management di Milano, sarà inaugurato il corso 'Come sarà l'azienda 2030', che si concluderà il 23 gennaio 2023 con l'ambizione di dotare il consulente del lavoro di tutte quelle competenze trasversali necessarie a sviluppare una lettura a 360° degli scenari evolutivi del mercato del lavoro, rendendolo così un interlocutore di valore per imprenditori e manager.

Dal 18 ottobre, infine, sarà possibile seguire le lezioni di 'Ispezioni del lavoro e previdenziali': un percorso formativo in sette moduli, ciascuno suddiviso in lezioni frontali e in una parte laboratoriale con case studies ed esercitazioni pratiche, che consentirà a professionisti e responsabili HR delle imprese di comprendere le fasi del processo ispettivo, i diritti e i doveri da osservare e le strategie di difesa a favore del proprio assistito.

“La preparazione e lo sviluppo di competenze di alta specializzazione -ha affermato Rosario De Luca, presidente della Fondazione studi consulenti del lavoro- rappresentano per il professionista quel valore aggiunto che gli consente di confrontarsi con il mercato e offrire servizi professionali concorrenziali per qualità, capacità e applicabilità rispetto a qualunque altro soggetto. Con l'Accademia dei Consulenti del Lavoro puntiamo a diventare un riferimento d'eccellenza per la formazione di quei profili impegnati direttamente nella gestione delle risorse umane, mettendo così a valore il patrimonio di saperi e conoscenze di cui la nostra professione è portatrice. Questo è il nostro differenziale", ha concluso. I corsi della WorkAcademy potranno ospitare fino ad un massimo di 30 partecipanti per favorire l'interazione tra docente e discente. Maggiori dettagli sul sito www.work-academy.it.