Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, incendio in una palazzina al Carmine. Tre anziane intossicate | Foto

  • a
  • a
  • a

Paura ieri 3 agosto all’alba in una palazzina nel quartiere Carmine per l’incendio divampato nella camera da letto di un appartamento al piano rialzato. Due novantenni, delle quali una allettata, e una 57enne sono state portate in ospedale per un principio di intossicazione. Sono riuscite a uscire dall’immobile, invaso dal fumo, solo grazie all’intervento dei poliziotti delle volanti e ai vigili del fuoco arrivati poco dopo. 
L’allarme è scattato alle 6.30 quando dalla palazzina invasa dal fumo è stato chiamato il 112. Poco dopo sul posto sono arrivate due volanti della polizia. Gli agenti si sono immediatamente resi conto che la situazione era estremamente delicata. 

 

C’erano fiamme al piano rialzato e l’intero primo piano era invaso dal fuoco. Ma il problema grave era che c’erano diverse persone, compresi appunto degli anziani, che non riuscivano a scendere dai piani superiori. Nonostante il fumo denso e la poca visibilità sulle scale gli agenti sono riusciti a raggiungere queste persone evacuando il palazzo. I poliziotti hanno raggiunto anche l’appartamento al terzo piano dove c’era una novantenne costretta a letto riuscendo a portala fuori dalla palazzina. Il 118 ha preso in cura la signora allettata, un’altra novantenne e una signora di 57 anni. Sono state tutte ricoverate per accertamenti a Belcolle.

 

Sul posto hanno operato i vigili del fuoco di Viterbo con una squadra, un’autobotte e un’autoscala. Le fiamme hanno interessato solo una camera da letto dell’appartamento al piano terra rialzato. Tuttavia il fumo ha danneggiato anche le altre stanze. L’appartamento è stato dichiarato inagibile mentre gli i quilini degli altri alloggi, che inizialmente erano stati evacuati, sono potuti rientrare. Sono in corso degli accertamenti per capire l’origine dell’incendio.