Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nazionale, i cimeli degli azzurri in mostra al Marcantoni di Civita Castellana | Foto

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Ieri pomeriggio, presso la sala espositiva di piazza Marcantoni, il sindaco Luca Giampieri ha inaugurato la mostra antologica “Un secolo d’Azzurro”, che racconta i 100 anni della Nazionale Italiana di calcio. La mostra è patrocinata dal Comune, in collaborazione con le società Flaminia Calcio, Jfc Civita Castellana, Ssd Civita Castellana e Sassacci calcio, il Coni e la Lega nazionale dilettanti. Lo spazio museale, che potrà essere visitato fino al 27 giugno, ospita 200 importanti oggetti della lunga epopea degli Azzurri, dalla nascita della Nazionale, avvenuta nel 1898, fino ad oggi.

Gli appassionati del gioco più bello del mondo potranno ammirare tanti cimeli famosi (maglie di autentiche leggende del calcio italiano come Rivera, Baggio, Totti, Nesta, Del Piero,scarpini, palloni e molto altro) e soprattutto le chicche rappresentate dalle Coppe del Mondo vinte nel 1982 e 2006 e dalle Coppe Rimet conquistate nel 1934 e del 1938. Non solo: c’è spazio anche per veri e propri oggetti d’antiquariato, come i primi scarpini di fine ‘800, interamente realizzati a mano con legno, chiodini in ferro e cuoio duro.

“Civita Castellana è fiera di poter accogliere questa mostra - ha commentato il sindaco Luca Giampieri - che ha già toccato altre 13 città italiane a partire dal 2019. Abbiamo deciso di inserire questa esposizione itinerante tra i festeggiamenti per i cento anni del calcio civitonico, offrendo così ai cittadini un’opportunità senza precedenti per vedere da vicino i cimeli della storia della Nazionale azzurra”. Nei prossimi giorni non mancheranno gli appuntamenti dedicati, anche ad alcuni talenti civitonici, orgoglio del territorio, come Alessandro Tuia, fresco difensore del Lecce, Leonardo Sernicola, centrocampista della Spal, Massimo Cataldi, preparatore dei portieri del Verona, Primo Fontana, Stefano Mascarucci, Giulio Basili e Giancarlo Carloni che con le loro brillanti carriere calcistiche danno lustro a Civita Castellana e per questo riceveranno un premio dal sindaco Luca Giampieri. Al taglio delnastro era presente anche il delegato della Figc Angelo Moracci.