MSF: i migranti traumatizzati e calpestati nella loro dignità

"Arrivano tanti bambini e tante donne, chiediamo vie sicure"

14.06.2018 - 18:30

0

Roma, (askanews) - Un viaggio lunghissimo, vessazioni fisiche e psicologiche nell'imbuto della Libia: i migranti verso l'Europa rischiano tutto, anche la vita, e arrivano - quando arrivano - come persone rotte dall'esperienza, calpestate nella loro dignità e nei loro diritti umani. Medici senza frontiere chiede tutele e vie sicure per i migranti, ribadisce Dario Terenzi, responsabile del dipartimento Salute Mentale di MSF a Trapani, che era il 13 giugno a Catania ad accogliere gli oltre 900 migranti sbarcati dalla nave Diciotti.

"A livello psicologico la maggior parte delle storie che raccogliamo sono storie di persone che hanno affrontato un lunghissimo viaggio attraverso i paesi dell'Africa subsahariana passando per l'imbuto libico dove vengono trattenuti in stato di carcerazione forzata e patiscono condizioni orribili a livello sanitario e non solo; sono sottoposti ad abusi fisici e psicologici di ogni tipo che lacerano e strappano queste persone dentro. Ci troviamo spesso ad avere a che fare con persone rotte dalle esperienze che hanno patito per lunghi periodi di tempo. Sono persone calpestate nella loro dignità e nei loro diritti umani essenzialmente. Ci sono sbarchi dove vediamo davvero tantissimi bambini e tantissime donne. Da un punto di vista umanitario posso dirti che MSF continua a dire che bisogna garantire delle vie sicure e legali perché queste persone possano scappare dall'inferno libico e sottrarsi al traffico clandestino di esseri umani. Sino a quando le persone rischieranno la loro salute fisica e psichica per venire in Europa, MSF continuerà a chiedere delle vie sicure".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salute

Emicrania, un nuovo farmaco contro il dolore

La lotta all'emicrania vive una fase nuova, grazie a una molecola che agisce bloccando l'attività della proteina che scatena l'attacco. Il farmaco è già sul mercato americano e dopo il via libera europeo arriverà anche in Italia. Nel mondo l'emicrania è la terza patologia per prevalenza e ne soffre un miliardo di persone.

 
Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Milano, (askanews) - Come categoria professionale, non è molto conosciuta. Ma costitusce un tassello chiave dell'industria 4.0, uno degli elementi cruciali per vincere la sfida della competitività delle imprese che si gioca su scala planetaria. E' il mondo dei buyer, i responsabili degli acquisti delle aziende e dei professionisti del supply management, la catena di fornitura delle imprese che ...

 
Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Valencia (askanews) - "Crediamo che questo sia punto di svolta, le cose adesso potrebbero andare molto bene o molto male, i cittadini sono informati e possono scegliere se andare verso una situazione di soccorso organizzato in mare o tornare al Medioevo". A parlare è Alessandro Porro (a destra) uno dei soccorritori di Sos méditerranée a bordo dell'Aquarius che insieme al collega Massimo Pelletti ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018