Siria, Usa smentiscono Macron: le nostre forze via al più presto

Il presidente francese aveva detto: ho convinto Trump a restare

16.04.2018 - 12:30

0

Roma, (askanews) - La missione delle forze americane in Siria "non è cambiata" e il presidente Donald Trump punta a farle rientrare negli Stati Uniti "il prima possibile". La Casa Bianca, attraverso la sua portavoce Sarah Sanders, ha smentito il presidente francese Emmanuel Macron che in un'intervista in tv, dopo aver rivendicato la legittimità dell'attacco lanciato in Siria da Francia, Stati Uniti e Regno Unito, aveva rivelato di aver convinto il presidente Usa a restare a lungo nel Paese.

"La missione non è cambiata - ha fatto sapere invece Sanders - il presidente ha detto chiaramente che vuole riportare a casa le forze americane il prima possibile - siamo determinati a distruggere l'Isis e a creare le condizioni che ne impediscano il ritorno. E ci aspettiamo che i nostri alleati e partner regionali assumano maggiori responsabilità, sia militarmente che finanziariamente, per garantire la sicurezza

della regione".

Intanto, gli ispettori dell'Opac, l'Organizzazione

per la proibizione delle armi chimiche, iniziano la

loro indagine sul presunto uso di armi chimiche a Douma e all'Aia, in Olanda, dove si tengono colloqui d'emergenza sull'attacco, sono già arrivati gli ambasciatori russo e francese in Olanda.

Dopo la bocciatura della risoluzione russa sui raid, Stati

Uniti, Francia e Gran Bretagna hanno fatto circolare una bozza di risoluzione congiunta al Consiglio di sicurezza Onu che punta ad aiuti umanitari senza ostacoli, a una tregua immediata e in cui si chiede a Damasco di impegnarsi nei negoziati di pace sotto egida Onu. Ci sarebbe anche la questione più spinosa: un'inchiesta indipendente sulle armi chimiche in Siria.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio: "Pugno duro in Ue? Ci faremo sentire, abbiamo appena iniziato"

Di Maio: "Pugno duro in Ue? Ci faremo sentire, abbiamo appena iniziato"

(Agenzia Vista) Roma, 21 luglio 2018 Di Maio Pugno duro in Ue Ci faremo sentire, abbiamo appena iniziato L'ha dichiarato il ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio, parlando a Catania ad un incontro sulla filiera agrumicola. _Facebook /Luigi Di Maio Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Dl dignita', Di Maio: "Pronto emendamento sui voucher"

Dl dignita', Di Maio: "Pronto emendamento sui voucher"

(Agenzia Vista) Catania, 21 luglio 2018 Dl dignita', Di Maio Pronto emendamento sui voucher L'ha dichiarato il ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio, parlando a Catania ad un incontro sulla filiera agrumicola. _Facebook /Luigi Di Maio Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Fca decide il dopo-Marchionne, 26 giugno l'ultima uscita pubblica

Fca decide il dopo-Marchionne, 26 giugno l'ultima uscita pubblica

Milano (askanews) - Sono stati convocati d'urgenza i cda di Fca, Ferrari e Cnh Industrial per decidere della successione dell'amministratore delegato, Sergio Marchionne, visto il prolungarsi della degenza per un intervento chirurgico al quale il manager si è sottoposto a fine giugno. L'ultima uscita pubblica dell'Ad del gruppo Fca, Sergio Marchionne, risale al 26 giugno 2018 quando a Roma ha ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018