Pakistan, la telemedicina aiuta i pazienti e le donne-medico

Grazie al web ora assistenza sanitaria anche nelle zone rurali

19.03.2018 - 20:00

0

Bhosa Mansehra, Pakistan (askanews) - Il bimbo di Mohammed ha due anni e sta male; il papà lo porta nella clinica del suo villaggio, in un remoto angolo del Pakistan. Qui il piccolo viene visitato - in videoconferenza - da una dottoressa che materialmente si trova a centinaia di Km di distanza.

In queste sperdute aree rurali del Pakistan, lo sviluppo di internet e delle moderne tecnologie di comunicazione hanno dato un importante impulso alle cure sanitarie a distanza, rivoluzionando anche la carriera delle donne medico che ora, grazie alla rete, possono superare le diffidenze culturali e le difficoltà causate dalle distanze e dalla geografia delle regioni che rende difficoltoso recarsi da un posto all'altro.

"Avevo già portato qui mio figlio perché continuava a vomitare - spiega il giovane papà - grazie a Dio ora sta molto meglio dopo aver preso le sue medicine. Oggi sono tornato per un ulteriore controllo ma la sua salute va meglio in seguito alla cura che gli ha prescritto la dottoressa".

Prima, per essere visitati, bisognava affrontare veri e propri viaggi di centinaia di Km, molto costosi e a volte addirittura a piedi. Nei laboratori di telemedicina, oggi, invece, un'infermiera fa un primo esame dei pazienti, poi si collega con una dottoressa in videoconferenza per una diagnosi più accurata. Questo aiuta i pazienti ma, al tempo stesso, dà alle dottoresse una nuova possibilità di carriera.

"Una cosa molto importante nel nostro Paese è che molte donne medico spesso lasciano il lavoro dopo il matrimonio o dopo aver avuto dei figli - spiega la dottoressa Nadia Rasheed - a volte non possono lavorare perché non hanno il permesso dei loro mariti, di conseguenza sono costrette a lasciare".

È proprio la telemedicina, dunque, che sta risollevando le sorti dell'assistenza sanitaria in Pakistan portando importanti cambiamenti nella vita delle comunità rurali che, grazie al web, non sono più abbandonante al loro destino.

Il servizio è nato grazie a una startup di Karachi che ha implementato l'app "Skype" per ottenere il duplice risultato: salvaguardare e valorizzare il lavoro delle donne medico e offrire un'assistenza sanitaria diffusa ed economicamente sostenibile in tutto il Paese.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

M5s e Pd si stanno già parlando
All'ombra del 25 aprile

M5s e Pd si stanno già parlando

All'indomani del disgelo ufficiale fra M5s e Pd certificato dall'incontro fra l'esploratore-presidente della Camera, Roberto Fico e il segretario reggente del Nazareno, Maurizio Martina, già si colgono i risultati del nuovo clima instaurato. Eccone una testimonianza filmata da Perugia, dietro le quinte delle celebrazioni per il 25 aprile. Non che sia già fatto un nuovo governo con Luigi Di Maio ...

 
Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Roma, (askanews) - "Da matti l'accordo con l'Iran": così il presidente statunitense dalla Casa Bianca dove riceve il francese Emmanuel Macron. Proprio l'accordo con Teheran firmato da Barack Obama assieme alla diplomazia internazionale è uno dei temi caldi dell'incontro fra Parigi e Washington: Macron aveva per missione cercava di convincere Trump a non recedere dall'accordo, perdendo anni di ...

 
Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Londra, (askanews) - Non solo le statue di Winston Churchill, di Gandhi e di Mandela davanti al parlamento britannico; c'è finalmente anche la statua di una donna, l'attivista per i diritti femminili Millicent Fawcett, svelata nel centesimo anniversario del voto alle donne. La statua realizzata dall'artista Gillian Wearing, è stata inaugurata dalla premier Theresa May accanto al sindaco di Londra ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018