Suolo, ad Assisi per ragionare dalla Terra alla Terra

Evento Consorzio compostatori che festeggiano 25 anni

07.12.2017 - 14:00

0

Roma, (askanews) - Ad Assisi, grazie a Francesco vera patria dell'economia circolare, appuntamento nella giornata mondiale del suolo con "Dalla terra alla Terra. Il suolo tra cambiamenti climatici e nuovi stili di vita", evento organizzato dal Consorzio Italiano Compostatori nell'ambito delle celebrazioni dei suoi primi 25 anni che ha messo in evidenza la crescita del settore del biowaste in Italia: 7,1 milioni di tonnellate di rifiuti organici raccolti, pari al 41,2% di tutta la raccolta differenziata nazionale; umido in aumento del 15%; 18 nuovi impianti di trattamento. Una filiera che vale 1.8 Mld di euro di fatturato e che potrebbe arrivare a generare 13.000 posti di lavoro. Il direttore del Cic, Massimo Centemero:

"Abbiamo voluto trovarci ad Assisi nella giornata mondiale del suolo perchè abbiamo voluto collegarci alla Laudato si, l'enciclica di Papa Francesco partendo da quelle che sono le bellezze del creato, con Papa Francesco che cita la gioia ma anche la preoccupazione di come sta andando questo mondo e se non si prendono decisioni veloci si va verso scenari non belli. Ci siamo concentrati su Assisi, ospiti dei frati francescani nel Sacro Convento, il messaggio è legato al suolo, con il Cic nato 25 anni fa per produrre compost e ancora oggi nonostante varianti come la digestione anaerobica o la produzione di biometano e biogas, di fatto tutte le nostre aziende producono compost, quindi un fertilizzante organico dunque collegando quella che è la terra che oltre ai frutti ci da anche i rifiuti alimentari, che riportiamo così alla terra".

Una filiera virtuosa, quella del Cic: all'inizio erano 4 o 5 aziende, che da sole pionieristicamente hanno fondato il consorzio italiano compostatori, adesso sono quasi 150 aziende. Più di 50 con il marchio del compost di qualità, per 40 milioni di cittadini che fanno la raccolta differenziata dell'umido. Una vera eccellenza italiana, come conferma il presidente del consorzio italiano compostatori, Alessandro Canovai:

"Il nostro consorzio ha una aspettativa importante, siamo un consorzio volontario, non obbligatorio, non abbiamo le risorse economiche derivanti dai meccanismi previsti dalla legge per i consorzi obbligatori. Però abbiamo un portato più ampio, anche sociale, perchè la raccolta differenziata impatta con gli usi e costumi dei cittadini che quando sono messi in condizione di farla la differenziata la fanno. E se gli si spiega anche come la fanno anche bene. Che vuol dire di qualità. Per cui la nostra aspettativa, con tutte queste iniziative è quella di arrivare a consolidare uno scenario infrastrutturale solido, utile, qualificante e una volta tanto con orgoglio nazionale, visto che in Europa il modello del compostaggio italiano è portato spesso come esempio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018