Catalogna, Madrid ritira mandato arresto europeo per Puigdemont

Il Belgio probabilmente avrebbe bocciato diversi capi d'accusa

06.12.2017 - 13:00

0

--- ripetizione con testo corretto ---

Roma, (askanews) - Nuovo colpo di scena nella complessa battaglia politico-giudiziaria fra lo Stato spagnolo e il fronte indipendentista in Catalogna: il giudice istruttore del Tribunale Supremo spagnolo Pablo Llarena ha deciso di ritirare il mandato d'arresto europeo

nei confronti dell'ex presidente catalano Carles Puigdemont e di

quattro dei suoi ex-ministri: Antonio Comìn, Lluìs Puig,

Meritxell Serret e Clara Ponsatì, che si trovano in Belgio, e ha

comunicato la sua decisione alle autorità belghe.

Formalmente Llarena ha motivato la sua inattesa decisione col fatto che i cinque indipendentisti hanno detto che torneranno in Spagna per partecipare alle elezioni regionali del 21 dicembre. Fonti giudiziarie hanno spiegato che in Spagna resta valido il mandato d'arresto nazionale e che i cinque verranno arrestati quando varcheranno il confine del Paese.

Il problema di fronte a cui si è trovata la giustizia di Madrid è che il Belgio avrebbe probabilmente respinto alcuni capi d'accusa contenuti nel mandato europeo chiesto dalla Spagna - in particolare quelli per "ribellione" e "sedizione", delitti in Belgio non perseguibili come tali - il che avrebbe costretto a ridimensionare le imputazioni contro Puigdemont e gli altri quattro ex ministri. Questo avrebbe creato una disparità con i restanti membri dell'ex governo catalano e leader della società civile che sono indagati in Spagna - di cui quattro sono tuttora in custodia cautelare in carcere.

Ma c'è anche un'altra lettura della decisione del giudice istruttore, in un processo che ha forti implicazioni politiche: dopo il referendum popolare e il voto del parlamento catalano sull'indipendenza, entrambi proibiti e dichiarati illegali da Madrid, il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy ha revocato il governo regionale catalano, sospendendo l'autonomia della Catalogna e ha indetto elezioni regionali anticipate per il 21 dicembre. Secondo il fronte indipendentista, che considera i leader detenuti in carcere come prigionieri politici, un diniego di estradizione da parte del Belgio avrebbe quindi rappresentato una sconfitta politica per l'esecutivo di Madrid, che appoggia partiti centralisti nelle prossime elezioni.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Gerusalemme, (askanews) - Ancora forti tensioni nel mondo arabo dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Dopo gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Betlemme e in Cisgiordania, dimostranti palestinesi sono tornati in strada a Gerusalemme per esprimere il loro dissenso. Intanto il presidente palestinese Abu ...

 
Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Sabetta (Russia), (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato un impianto di gas naturale liquefatto nell'Artico siberiano da 27 miliardi di dollari - 23 miliardi di euro, con la Russia che spera di superare il Qatar e diventare il principale esportatore di carburante raffreddato. In una cerimonia ufficiale al porto di Sabetta, nella penisola di Yamal, Putin ha definito "storica ...

 
Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Parigi, (askanews) - Parigi e la Francia si sono fermate per rendere omaggio a Johnny Hallyday, rocker idolo di generazioni di francesi. Alla Chiesa della Madeleine, l'intervento del presidente francese Emmanuel Macron, che al suo arrivo ha abbracciato i figli della rockstar, l'attrice francese Laura Smet e David Hallyday, anche lui cantante. In prima fila anche la moglie dell'artista, Laeticia, ...

 
Relazioni Italia-Bielorussia più forti, nasce consiglio d'affari

Relazioni Italia-Bielorussia più forti, nasce consiglio d'affari

Mosca, (askanews) - Si è tenuta il 7 dicembre a Mosca la firma dell'accordo sulla creazione del Consiglio d'affari bielorusso-italiano. A firmarlo il presidente della Camera di commercio bielorussa Vladimir Ulakhovich e il presidente di Banca Intesa e dell associazione Conoscere Eurasia Antonio Fallico. Quest'ultimo ai microfoni di askanews spiega: "Oggi abbiamo fatto un passo importante nelle ...

 
Al Teatro dell'Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Viterbo

Al Teatro dell'Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Concerto della Banda dell'Arma dei Carabinieri al Teatro dell'Unione di Viterbo. Giovedì 14 dicembre 2017 la Fondazione Carivit festeggia in musica i 25 anni dall'istituzione....

09.12.2017

Fabrizio Frizzi torna in tv

Il fatto

Fabrizio Frizzi torna in tv

"Tornerò a condurre L'Eredità il 15 dicembre, prima insieme a Carlo Conti, poi continuerò da solo". E' stato lo stesso Fabrizio Frizzi a confermarlo, durante la puntata di ...

06.12.2017

Si rialza il sipario sull'Unione: grandi nomi per la stagione teatrale

Viterbo

Si rialza il sipario sull'Unione: grandi nomi per la stagione teatrale

Un cartellone di tutto rispetto, quello della stagione teatrale 2017/2018 per la riapertura, dopo sei anni, del Teatro Unione, presentato da Atcl (associazione che riunisce e ...

04.12.2017