Usa: atteso l'annuncio di Trump su Gerusalemme capitale d'Israele

I palestinesi: dura decisione che mina il processo di pace

06.12.2017 - 11:30

0

Washington (askanews) - È atteso per la serata di mercoledì 6 dicembre 2017 l'annuncio ufficiale del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, nonostante decenni di cautela americana sulla questione e gli avvertimenti dei leader della regione e della comunità internazionale sui rischi di una simile decisione.

Trump ordinerà di preparare il trasferimento dell'ambasciata degli Stati Uniti da Tel Aviv a Gerusalemme, ma non fisserà un calendario. L'intera operazione, secondo fonti americane, dovrebbe richiedere molto tempo: mesi, se non anni. Occorrerà trovare un sito e i finanziamenti e poi costruire la nuova sede, rispettando tutti gli standard di sicurezza. Ma la decisione, secondo gli osservatori, non sarà priva di conseguenze minando alla base il processo di pace tra Israele e Palestina.

Durante una conversazione telefonica, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha messo in guardia Trump contro le "pericolose conseguenze della sua decisione sul processo di pace, sulla sicurezza e la stabilità nella regione e nel mondo".

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ha ricordato a Trump che "Gerusalemme è la linea rossa per i musulmani", impegnandosi a convocare un summit dell'Organizzazione della cooperazione islamica "entro 5-10 giorni" dall'annuncio.

Anche il presidente francese, Emmanuel Macron ha espresso a Trump la sua "preoccupazione" ed ha ricordato che la questione dello status di Gerusalemme dovrebbe essere regolata nel quadro dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi.

L'Unione europea ha messo in guardia contro le "gravi ripercussioni" di una tale decisione americana. L'Alto rappresentante dell'Unione europea per la Politica estera, Federica Mogherini ha sottolineato l'importanza di rimanere concentrati sugli sforzi per riavviare il processo di pace ed evitare qualsiasi azione che possa minarli".

Anche Papa Francesco è intervenuto sulla questione. "Al riguardo non posso tacere la mia preoccupazione - ha detto - e rivolgere un appello affinché sia rispettato lo status quo della città, in conformità con le pertinenti risoluzioni degli Stati Uniti".

Prova della tensione che l'attesa di questa decisione sta suscitando nella regione, il fatto che gli stessi Stati Uniti hanno proibito ai dipendenti del governo americano di recarsi nella Città Vecchia di Gerusalemme. Il divieto si applica anche alla Cisgiordania, un territorio palestinese occupato da Israele e contiguo a Gerusalemme, ha reso noto il Dipartimento di Stato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

I balli proibiti di Dirty Dancing tornano a Milano

I balli proibiti di Dirty Dancing tornano a Milano

Milano (askanews) - Sempre più sensuali e coinvolgenti, la musica e i balli proibiti di Dirty Dancing continuano ad appassionare e far sognare. Nel trentennale dell'uscita del film culto, il musical "Dirty Dancing, the Classic Story on Stage" ripropone la storia d'amore tra Johnny e Baby raccontata da musiche e coreografie indimenticabili, fedelmente riprese dalla versione cinematografica. Lo ...

 
Autonomia, Bonaccini: punto ad intesa col Governo entro gennaio

Autonomia, Bonaccini: punto ad intesa col Governo entro gennaio

Roma, (askanews) - Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, punta a trovare entro il mese di gennaio un'intesa col Governo sul rafforzamento dell'autonomia. A spiegarlo è stato lo stesso Bonaccini che, questo pomeriggio, insieme al presidente della Regione Lombardia, Rberto Maroni, e al presidente del Veneto, Luca Zaia, incontrerà il sottosegretario agli Affari regionali, ...

 
Il turismo si fa rete, RagusaIs: ospitalità diffusa e sinergie

Il turismo si fa rete, RagusaIs: ospitalità diffusa e sinergie

Ragusa (askanews) - Ospitalità "diffusa" e sinergie tra operatori: a Ragusa Ibla, cuore della val di Noto, con la prima rete di imprese nel sud est della Sicilia nasce il più importante operatore turistico della cittadina che ha offerto la scenografia barocca alle imprese del commissario Montalbano. RagusaIs, questo il nome della rete di imprese, raggruppa quattro strutture ricettive - Duomo ...

 
Open Fiber investe 8 milioni per portare fibra ottica all'Aquila

Open Fiber investe 8 milioni per portare fibra ottica all'Aquila

Roma, 14 dic. (askanews) - Open Fiber porta la fibra ottica all'Aquila. La società di Enel e Cassa depositi e prestiti per la posa della rete in banda ultralarga cablerà a partire da gennaio prossimo 23mila unità immobiliari. Alla firma dell'accordo avvenuta nella sede del capoluogo abruzzese hanno partecipato il sindaco, Pierluigi Biondi e il responsabile Network area centro di Open Fiber, ...

 
Al Teatro Unione spettacolo dell'Accademia delle Arti Savastano

Viterbo

Al Teatro Unione spettacolo dell'Accademia delle Arti Savastano

Domenica 17 dicembre 2017, alle 18.30, si terrà al Teatro dell’Unione uno spettacolo per la presentazione al pubblico e alla stampa della Accademia delle Arti “Antonio ...

12.12.2017

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Al Teatro dell'Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Viterbo

Al Teatro Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Concerto della Banda dell'Arma dei Carabinieri al Teatro dell'Unione di Viterbo. Giovedì 14 dicembre 2017 la Fondazione Carivit festeggia in musica i 25 anni dall'istituzione....

09.12.2017