Usa: atteso l'annuncio di Trump su Gerusalemme capitale d'Israele

I palestinesi: dura decisione che mina il processo di pace

06.12.2017 - 11:30

0

Washington (askanews) - È atteso per la serata di mercoledì 6 dicembre 2017 l'annuncio ufficiale del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, nonostante decenni di cautela americana sulla questione e gli avvertimenti dei leader della regione e della comunità internazionale sui rischi di una simile decisione.

Trump ordinerà di preparare il trasferimento dell'ambasciata degli Stati Uniti da Tel Aviv a Gerusalemme, ma non fisserà un calendario. L'intera operazione, secondo fonti americane, dovrebbe richiedere molto tempo: mesi, se non anni. Occorrerà trovare un sito e i finanziamenti e poi costruire la nuova sede, rispettando tutti gli standard di sicurezza. Ma la decisione, secondo gli osservatori, non sarà priva di conseguenze minando alla base il processo di pace tra Israele e Palestina.

Durante una conversazione telefonica, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha messo in guardia Trump contro le "pericolose conseguenze della sua decisione sul processo di pace, sulla sicurezza e la stabilità nella regione e nel mondo".

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ha ricordato a Trump che "Gerusalemme è la linea rossa per i musulmani", impegnandosi a convocare un summit dell'Organizzazione della cooperazione islamica "entro 5-10 giorni" dall'annuncio.

Anche il presidente francese, Emmanuel Macron ha espresso a Trump la sua "preoccupazione" ed ha ricordato che la questione dello status di Gerusalemme dovrebbe essere regolata nel quadro dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi.

L'Unione europea ha messo in guardia contro le "gravi ripercussioni" di una tale decisione americana. L'Alto rappresentante dell'Unione europea per la Politica estera, Federica Mogherini ha sottolineato l'importanza di rimanere concentrati sugli sforzi per riavviare il processo di pace ed evitare qualsiasi azione che possa minarli".

Anche Papa Francesco è intervenuto sulla questione. "Al riguardo non posso tacere la mia preoccupazione - ha detto - e rivolgere un appello affinché sia rispettato lo status quo della città, in conformità con le pertinenti risoluzioni degli Stati Uniti".

Prova della tensione che l'attesa di questa decisione sta suscitando nella regione, il fatto che gli stessi Stati Uniti hanno proibito ai dipendenti del governo americano di recarsi nella Città Vecchia di Gerusalemme. Il divieto si applica anche alla Cisgiordania, un territorio palestinese occupato da Israele e contiguo a Gerusalemme, ha reso noto il Dipartimento di Stato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'attrice che accusa Kim Ki-duk di abusi: è un violento

L'attrice che accusa Kim Ki-duk di abusi: è un violento

Roma, (askanews) - L'attrice sudcoreana picchiata sul set dal regista Kim Ki-duk respinge gli argomenti di difesa adottati dall'autore di "Pietà" nel corso dell'ultima Berlinale, dicendosi "sbalordita" e definendo la presenza del celebre regista sudcoreano a Berlino "moralmente problematica". La donna, che chiede di rimanere anonima, ha denunciato il pluripremiato cineasta per averla ...

 
Champions, De Rossi: "Consapevole dell'importanza della partita"

Champions, De Rossi: "Consapevole dell'importanza della partita"

Kharkiv (askanews) - La Roma di Eusebio Di Francesco è a caccia del pass nei quarti di finale di Champions League e deve affrontare lo Shakhtar Donetsk, giustiziere del Napoli, a Kharkiv, dove la temperatura è intorno agli otto o nove gradi sotto lo zero. "In questa gara ci saranno momenti in cui potremmo comandare il gioco ma abbiamo davanti una squadra molto brava nei palleggio che ci ...

 
La Trump Tower in costruzione in India, donne scalze al lavoro

La Trump Tower in costruzione in India, donne scalze al lavoro

Calcutta (askanews) - Donne scalze al lavoro per costruire le due torri grattacielo da 47 piani con 254 appartamenti di lusso di una cordata di imprenditori di cui fa parte anche Donald Trump Jr. Il complesso a Gurgaon, fuori della capitale indiana, sta suscitando molte critiche perchè sui giornali indiani è stata promessa una cena e un incontro col figlio del Presidente degli Stati Uniti a chi ...

 
"La perfezione esiste" secondo l'esploratore estremo Max Calderan

"La perfezione esiste" secondo l'esploratore estremo Max Calderan

Milano (askanews) - Esploratore estremo, detentore di 13 primati mondiali nell'attraversamento di deserti inesplorati a piedi e in solitaria Max Calderan, consulente sportivo e di genomica avanzata, nel libro "La perfezione esiste" mette tutta la sua esperienza per spiegare come prendersi cura di noi stessi. "Ognuno di noi è perfetto, l'importante è riuscire a sviluppare al massimo proprio ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018