Al mondo un miliardo di migranti causa cibo e mutamenti climatici

Alimenti etnici risorsa in Paesi avanzati:in Usa valgono 10,5 mld

06.12.2017 - 10:00

0

Milano (askanews) - Un miliardo. Tante sono le persone che nel mondo vengono considerate migranti, perché si spostano all'interno del proprio Paese di nascita o perché residenti in un Paese diverso da quello dove sono nati. Fra le cause principali spiccano l'insicurezza alimentare e le guerre. Questi alcuni dei dati emersi dallo studio Food & Migration. Understanding the geopolitical nexus in the Euro-Mediterranean, realizzato da MacroGeo insieme a Barilla Center For Food & Nutrition (Bcfn).

Lucio Caracciolo Responsabile Geopolitics, Macrogeo

"Credo che il punto fondamentale è la demografia. Finché l'Africa continuerà a crescere a questi ritmi e arriverà a 4,5 mld di persone a metà secolo il problema non sarà risolvibile. Ci sono molti modi di affrontarlo uno è di ridurre il tasso di fecondità in Africa che attualmente è 6/7 volte superiore a quello europeo. E questo si fa soprattutto dando più potere alle donne, che oggi nelle società africane sono ridotte a macchine da riproduzione".

A livello geografico Mediterraneo ed Europa ricoprono un ruolo rilevante in termini di Paesi di destinazione, anche se gran parte dell'immigrazione avviene ancora in paesi nel sud del mondo. Nei processi migratori, il cibo continua ad avere un ruolo predominante, sia perché resta una delle principali cause di migrazione, sia perché rappresenta una risorsa per i Paesi di destinazione. Ad esempio in Francia, Germania, Spagna e Italia su un mercato alimentare da oltre 320 miliardi di euro, la quota etnica di alimenti ammonta a circa 3 miliardi. Un valore ancora lontano dagli Stati Uniti, dove il volume d'affari ammonta già a 10,5 miliardi di euro. Protagonisti nella due giornate dedicata al cibo, alla nutrizione e alla sostenibilità Jeffrey Sachs, l'economista che ha dedicato il suo intervento al ruolo dei giovani, Bob Geldof, attivista nella lotta alla fame nel mondo, Guido Barilla e Carlin Petrini, protagonisti di un dibattito sul ruolo del cibo nella della biodiversità e dello sviluppo sostenibile.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018