Iraq, esercito governativo raggiunge tutti gli obiettivi a Kirkuk

Presidente iracheno: blitz provocato da referendum sul Kurdistan

18.10.2017 - 11:00

0

Bagdad (askanews) - In Iraq i curdi, schiacciati da formidabili interessi geopolitici multinazionali, ripiegano di fronte alla riconquista di Kirkuk da parte delle unità governative. Le forze militari di Bagdad hanno infatti raggiunto tutti i loro obiettivi nell'operazione di 48 ore che ha permesso loro di schierarsi senza colpo ferire, di fronte alla ritirata degli avversari, nelle zone ricche di petrolio dell'Iraq settentrionale e di cui avevano perso il controllo da tre anni, di fronte all'avanzata dell'Isis prima e delle rivendicazioni curde poi.

Il ripristino della sicurezza nei settori di Kirkuk è stato completato, ha reso noto in un comunicato il Comando congiunto della Difesa irachena. Dal canto suo, il presidente iracheno Fuad Masum, di etnia curda, ha attribuito al referendum di indipendenza del Kurdistan da Baghdad, tenuto a fine settembre, le cause che hanno provocato un intervento militare delle truppe irachene per riprendere il controllo della ricca provincia petrolifera di Kirkuk, contesa tra arabi e curdi.

"Il referendum sull'indipendenza della regione del Kurdistan dall'Iraq ha causato un grave disaccordo tra il governo centrale e il governo del Kurdistan", ha dichiarato Masum in un discorso trasmesso dalla tv di Stato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

M5s e Pd si stanno già parlando
All'ombra del 25 aprile

M5s e Pd si stanno già parlando

All'indomani del disgelo ufficiale fra M5s e Pd certificato dall'incontro fra l'esploratore-presidente della Camera, Roberto Fico e il segretario reggente del Nazareno, Maurizio Martina, già si colgono i risultati del nuovo clima instaurato. Eccone una testimonianza filmata da Perugia, dietro le quinte delle celebrazioni per il 25 aprile. Non che sia già fatto un nuovo governo con Luigi Di Maio ...

 
Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Roma, (askanews) - "Da matti l'accordo con l'Iran": così il presidente statunitense dalla Casa Bianca dove riceve il francese Emmanuel Macron. Proprio l'accordo con Teheran firmato da Barack Obama assieme alla diplomazia internazionale è uno dei temi caldi dell'incontro fra Parigi e Washington: Macron aveva per missione cercava di convincere Trump a non recedere dall'accordo, perdendo anni di ...

 
Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Londra, (askanews) - Non solo le statue di Winston Churchill, di Gandhi e di Mandela davanti al parlamento britannico; c'è finalmente anche la statua di una donna, l'attivista per i diritti femminili Millicent Fawcett, svelata nel centesimo anniversario del voto alle donne. La statua realizzata dall'artista Gillian Wearing, è stata inaugurata dalla premier Theresa May accanto al sindaco di Londra ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018