Grasso: ricordare Borsellino per uno slancio etico collettivo

Il Presidente Senato a presentazione fiction "Adesso tocca a me"

17.07.2017 - 16:00

0

Roma (askanews) - "L'importante è fare memoria soprattutto per i ragazzi nati dopo il '92,

dopo le stragi, cioè 25 anni fa". Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, ricordando Paolo Borsellino e Giovanni Falcone alla presentazione della fiction "Adesso tocca a me". "Noi dobbiamo cercare di far sì che comprendano il grande valore che ha avuto la loro vita, il loro senso del dovere, lo spirito di servizio perché a noi tutto ciò è utile per una sorta di abbraccio collettivo, uno slancio etico, per impegnarci tutti, i giovani per primi a continuare il loro cammino".

Su Borsellino, protagonista della fiction, ucciso dalla mafia a Palermo il 19 luglio 1992, l'ex magistrato Grasso ha detto: "Un ricordo personale è quando arricciava il naso prima di fare una battutaccia nei confronti dei colleghi. A me piace ricordarlo con il suo aspetto più gioioso, era una persona sempre allegra, era aperto. Pensate che quando eravamo a cena fra colleghi tirava le molliche ai colleghi anche dei gradi superiori, tipo i procuratori generali, o i presidenti della Corte d'Appello. Questa è una caratteristica di goliardia che mi piace ricordare. A me piace tenerli vicini, perché è molto importante il loro esempio per continuare in questa strada".

La docu-fiction "Adesso tocca a me" racconta gli ultimi 57 giorni di vita del magistrato, dopo la strage di Capaci.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018