N26: la prima banca in uno smartphone sbarca nel Belpaese

Intervista a Matteo Concas, responsabile per l'Italia

18.05.2017 - 16:30

0

Roma, (askanews) - Negli studi di Askanews con Matteo Concas, responsabile di N26, che è la prima banca tutta in una smartphone. Allora Matteo come prima cosa, siccome tu sei responsabile per l'Italia, quanti sono i clienti che già avete in Italia?

"Dall'inizio di gennaio,da quando abbiamo fatto il lancio in Italia, abbiamo ricevuto 10mila clienti e abbiamo intenzione di continuare la nostra crescita molto velocemente in Italia fino alla fine dell'anno con l'obiettivo di raggiungere 50mila", spiega il manager.

Che tipo di clienti sono i clienti italiani?

"I clienti inizialmente, come abbiamo visto anche in Germania, sono persone classici digital native, i millennium, tra i 18 e i 35 anni, spesso sono persone che amano viaggiare, per questo utilizzano anche la nostra App e la nostra banca. E sono un po più uomini adesso e attira tantissimo i tanti startuppers in Italia".

La grande resistenza a muoversi nel digitale, chiaramente sono le preoccupazioni sulla sicurezza...

"Cominciamo dalla sicurezza che per noi è la priorità numero uno. Noi come piattaforma bancaria l'abbiamo costruita un anno e mezzo, quindi ha a disposizione le tecnologie più di avanguardia anche per attacchi come hacker. Dall'altro punto di vista l'utente è anche più sicuro perché con la nostra carta di debito che è il classico Bancomat, come si dice in Italia, lo si può attivare e disattivare per gli acquisti online quando si vuole. Lo si può attivare per due minuti, compri il tuo volo per Londra e lo richiudi. Il lato costi uguale, ovviamente il costo è gratuito e offriamo prodotti che hanno un costo minore rispetto a quelli che vengono offerti dalle altre banche, questo perché la nostra piattaforma costa di meno, è più sicura e più moderna".

Chiuso il lato costi, chiuso il lato sicurezza, la terza domanda che ti farebbe un italiano: va bene, porto i soldi in N26, ma voi ce le avete le sofferenze?

"No, noi non abbiamo nessun tipo di debito deteriorato che è un pò il problema, come ben sappiamo, della banche in Italia in questo momento, quindi non abbiamo neanche bisogno di chiedere soldi ai contribuenti italiani".

Quindi insomma alla fine dovete solo cercare i clienti?

"Cercare i clienti il nostro business model è un pò diverso, facciamo soldi, offrendo ai nostri clienti servizi di cui davvero hanno bisogno. E siamo tecnologicamente avanzati".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Tim alza il velo sulle novità: rete mobile arriva fino a 1 Giga

Tim alza il velo sulle novità: rete mobile arriva fino a 1 Giga

Milano, (askanews) - Una nuova offerta che comprende la tecnologica più avanzata e una piattaforma hardware innovativa, dal design molto curato. Tim presenta al mercato le principali novità, e lo fa nel nuovo flagshipstore di via Moscova a Milano alla presenza dell'amministratore delegato uscente, Flavio Cattaneo, che, nel suo ultimo intervento pubblico, ha rimarcato il lavoro fatto nell'ultimo ...

 
Vitalizi, Toti: no di Fi legittimo ma ho perplessità

Vitalizi, Toti: no di Fi legittimo ma ho perplessità

Roma, (askanews) - "E' stata una scelta fatta dalla maggior parte del gruppo e quindi come tutte le scelte fatte democraticamente in un gruppo, è legittima, con qualche perplessità da parte mia ma non faccio parte del Parlamento e quindi non ho partecipato a questa decisione". Con queste parole il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha commentato il via libera della Camera alle nuove ...

 
A Roma la guerra dell'acqua, i cittadini preoccupati

A Roma la guerra dell'acqua, i cittadini preoccupati

Roma, (askanews) - Continua il braccio di ferro sull'acqua a Roma, alla vigilia del fatidico venerdì in cui l'azienda Acea dovrebbe sospendere, come ordinato dalla regione Lazio, i prelievi idrici dal lago di Bracciano, un bacino depauperato dalla siccità e dalle pompe romane. Da un lato il gestore idrico, dall'altro l'amministrazione PD Zingaretti; in mezzo i cittadini che secondo il piano di ...

 
Navigli, Sala: referendum o udienza pubblica per me fa lo stesso

Navigli, Sala: referendum o udienza pubblica per me fa lo stesso

Milano (askanews) - Il sogno di riaprire la cerchia interna dei Navigli di Milano sta per diventare realtà. Parola del sindaco, Giuseppe Sala, che preme sull'acceleratore per far tornare l'acqua almeno in cinque tratti a cielo aperto, per un totale di 2 chilometri su 7,7 entro il 2022. Prima però, come aveva promesso durante la campagna elettorale, intende consultare i milanesi, anche se ...

 
Arriva "Grigliando con le stelle", la festa della carne

Vasanello

Arriva "Grigliando con le stelle", la festa della carne

Da venerdì 28 a domenica 30 luglio a Vasanello la Classe 1978, guidata da Fabio Santori, in collaborazione con l'amministrazione comunale, organizza "Grigliando con le ...

23.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

Addio al musicista Steven Roach, figlio adottivo di Bassano in Teverina

Lutto

Addio al musicista Steven Roach, figlio adottivo di Bassano in Teverina

Mercoledì 19 Bassano in Teverina ha dato l'ultimo saluto nella chiesa dell’Immacolata Concezione a Steven Roach, il grande musicista scomparso domenica scorsa a causa della ...

19.07.2017