Giardini protagonisti in Costa Azzurra, tra tradizione e visione

Un festival internazionale li celebra verso un nuovo urbanesimo

21.04.2017 - 15:00

0

Nizza, (askanews) - Sole, stile, classe. Ma alla Costa Azzurra non basta essere riconosciuta come una delle mete vacanziere più in e chic del mondo, così va aggiunta un'altra parola alla sua presentazione: tradizione. E la tradizione in Costa Azzurra, sin dalle origini con i primi visitatori, inglesi e russi in particolare, è fatta di centinaia di ettari di giardini tutti diversi ed unici. Da qui l'idea di lanciare la prima edizione del Festival dei Giardini, con in competizione oltre a Nizza anche Mentone, Antibes-Juan Les Pins, Cannes e Grasse. Il senso della Costa Azzurra per i giardini (effimeri e non), dunque. Questo potrebbe essere il titolo di un film (quando c'è Cannes di mezzo la citazione è d'obbligo), che racconta storia, passato, presente e anche il futuro dell'urbanismo. Come spiega, dal giardino predisposto a Mentone con prodotti tutti bio e commestibili, l'architetto urbano Arnaud Reaux:

"La città è definita normalmente come uno spazio asfaltato, molto lineare. Quello che è interessante invece è reintegrare la biodiversità per creare connessione tra gli abitanti e il ciclo di vita delle piante".

Madrina d'eccezione di un evento che guarda già alla prossima edizione, Julie Depardieu, figlia di Gerard e a sua volta attrice capace di spaziare tra i generi. E grande amante della natura:

"I giardini sono più importanti di quello che si pensi, rappresentano la libertà, la vita, dimostrano che la coabitazione tra tutte le specie è possibile, un insegnamento utile nella nostra vita di tutti i giorni".

La Costa Azzurra dunque si promuove anche come nuova via ad una sostenibilità urbana fatta di un rapporto antico e allo stesso tempo attualissimo con il mondo vegetale. Eric Dore, direttore generale del comitato regionale del turismo della Costa Azzurra:

"Questa regione è in sostanza fatta dai suoi giardini, anche se si è costruito tanto, resta sin dall'inizio della sua storia turistica caratterizzata dal rapporto con i suoi giardini, capaci anche loro di attrarre gente da tutto il mondo".

Perfetto allora il metterli in competizione, per il piacere di grandi e piccini, affidando ad effimere realizzazioni così come a storici luoghi, la Promenade du Paillon a Nizza, alla patria delle fragranze, Grasse, e ai giardini della Villa Fragonard, passando per la Villa Rothschild di Cannes, solo per citarne alcuni. Un'esperienza vissuta in un crescendo di sensazioni riassunte da uno dei nomi top dell'architettura e del design paesaggistico mondiale, Jean Mus, capo della giuria:

"E' un'esperienza di generosità, grazie alle persone venute qui da tanti paesi. Con l'incontro di tradizioni che arrivano dall'Italia come dai paesi esotici. Capaci di far diventare questo festival, e questa terra, attraverso i suoi giardini come il simbolo stesso della passione".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Da X-Factor al live show di Intesa Sanpaolo: Camille Calbatera

Da X-Factor al live show di Intesa Sanpaolo: Camille Calbatera

Mestre (Venezia), (askanews) - Una folla di giovanissimi ha assistito all'esibizione di Camille Calbatera nella sede di Banca Intesa Sanpaolo a Mestre. Prosegue così "Diamo spazio alle passioni", la serie di appuntamenti musicali dal vivo che Intesa Sanpaolo, main sponsor per il secondo anno consecutivo di X Factor 2017, sta conducendo insieme ai concorrenti dopo ogni puntata, trasformando le ...

 
"Smetto quando voglio", l'ultimo colpo della banda con suspense

"Smetto quando voglio", l'ultimo colpo della banda con suspense

Roma (askanews) - L'avventura dei ricercatori diventati criminali è arrivata all'epilogo: il 30 novembre arriva nei cinema "Smetto quando voglio - Ad honorem", terzo film pieno di suspense della saga inventata e diretta da Sydney Sibilia. Pietro Zinni, interpretato da Edoardo Leo, è in carcere con tutta la sua banda, ma c'è un ultimo compito che deve affrontare: fermare il cattivo interpretato da ...

 
Il dramma del San Juan: ancora nessuna traccia del sommergibile

Il dramma del San Juan: ancora nessuna traccia del sommergibile

Buenos Aires (askanews) - Si fanno sempre più deboli le speranze di ritrovare in vita i 44 uomini di equipaggio del sommergibile argentino San Juan di cui una settimana fa si sono perse le tracce Secondo il quotidiano argentino "Clarin" sarebbe stato individuato un segnale a partire dal quale è stato isolato un nuovo perimetro di ricerche nell'Atlantico meridionale anche se il segnale non è ...

 
Come combattere riciclaggio e corruzione

Come combattere riciclaggio e corruzione

Roma, (askanews) - "Il fenomeno del riciclaggio continua a dimostrare purtroppo una grande "attualità" nel nostro Paese. Nell'ultimo anno sono state prossime alle centomila le operazioni sospette segnalate all'Unità informazioni finanziarie di Bankitalia, il che significa anche una maggiore attenzione da parte degli intermediari e dei professionisti". Lo afferma Fabrizio Vedana, vicedirettore ...

 
"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Carbognano

"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Il prossimo appuntamento della Stagione 2017 2018 del Teatro Bianconi di Carbognano segna un grande ritorno e in grande stile. Sullo storico palcoscenico viterbese, domenica ...

21.11.2017

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri

Acquapendente

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri in concerto al Teatro Boni di Acquapendente. Domenica 26 novembre 2017, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la stagione ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017