Il Tuscania parte fortema vince Gioia del Colle

Volley A2 maschile

Il Tuscania parte forte
ma vince Gioia del Colle

08.01.2018 - 20:47

0

GIOIA DEL COLLE-TUSCANIA 3-1

PARZIALI 19-25, 25-17, 25-19, 25-18

GIOIA DEL COLLE Marchiani 3, Grassano 12, Erati 9, Cetrullo 21, Joventino Venceslau 11, Scopelliti 9, De Santis (L), Bernardi 0, Casulli (L), Link 2. N.E. Anselmo, Del Vecchio, Luppi All. Spinelli

TUSCANIA Cro' 2, Shavrak 12, Festi 9, Mochalski 18, Cernic 3, Piscopo 5, Sorgente (L), Bonami (L), Buzzelli 3, Seveglievich 0, Calonico 0. N.E. Della Rosa All. Montagnani

ARBITRI De Sensi Danilo e Cavalieri

Al PalaCapurso di Gioia del Colle è andato in scena il match tra i padroni di casa della Gioielal Micromilk Gioia del Colle e la Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania, valevole per la ventesima giornata di regular season di serie A2 UnipolSai. Partita importante per entrambe le formazioni, da una parte la formazione pugliese lotta per entrare nelle prime quattro ed essere nella Pool Promozione nella seconda fase, dall'altra i laziali devono conquistare i punti necessari per qualificarsi matematicamente alla fase successiva. Coach Spinelli schiera Marchiani, Cetrullo, Joventino, Grassano, Scopellitti, Erati e libero Casulli. Nella campo biancazzurro scende così lo starting six scelto da coach Montagnani: Cro', Mochalski, Cernic, Shavrak, Festi, Piscopo e libero Bonami. Il match si apre con un primo parziale dai colori tuscanesi, bravissimi Cernic e compagni soprattuto a muro, gli attaccanti pugliesi non riescono passare. Coach Spinelli dopo due time out discrezionali tenta la carta degli innesti dalla panchina ma a nulla servono. Tuscania fa suo il primo set 19-25. L'inizio del secondo parziale è tutto biancazzurro, 0-4, ma Cetrullo e compagni non si perdono d'animo e ricuciono lo strappo portandosi prima in parità a quota 11 e poi sorpassando i nostri. I padroni di casa tentano la fuga, 16-11, questo costringe coach Montagnani al secondo time-out discrezionale. Al rientro in campo la situazione non cambia, poca concentrazione nel campo ospite ed una Gioiella Micromilk Gioia del Colle che vuole portare in parità il conteggio set. Il set si chiude con attacco di Joventino, 17-25. Nel terzo parziale in campo Sorgente al posto di Bonami, si parte in maniera equilibrata ma i padroni di casa cercano di allungare subito, 6-3, Montagnani chiama time out. Al rientro in campo parte la rimonta biancazzurra che porta confusione nel campo biancorosso e coach Spinelli deve chiamare time out, 7-6. Gioia allunga di nuovo portandosi 12-8, ma Tuscania si rifà subito sotto 16-15. Un set all'insegna delle fughe dei padroni di casa che poi vengon riagganciati dai laziali. Il set point per Cetrullo e compagni arriva sul 24-19, Tuscania non riesce più a ricucire ed una diagonale di Joventino chiude il parziale, 25-19. Nel quarto set in campo Buzzelli al posto di Cernic, Tuscania si porta subito 4-7 e costringe coach Spinelli al time out discrezionale. Il parziale continua punto a punto con Gioia del Colle che riesce a riportarsi in parità a quota 11. Due scambi lunghissimi con azioni spettacolari tra difese ed attacchi vengono conquistati dai padroni di casa che passano in vantaggio, 15-12. La fuga biancorossa costringe coach Montagnani al secondo time out discrezionale, 20-15, ma al rientro in campo la situazione non cambia. Con un muro di Cetrullo su Buzzelli arriva il match point per i padroni di casa ed il successivo muro di Erati su Mochalski chiude l'incontro, 25-18.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo
Intervista alla candidata sindaco civico alla vigilia del ballottaggio

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo

Alla vigilia del primo turno non molti scommettevano su di lei. Invece Chiara Frontini è stata la sorpresa. Come ce l'ha fatta? “Stando tra le persone. Il nostro valore aggiunto è stato sempre il contatto umano con la gente. In mezzo alla gente ci siamo stati negli ultimi 6 anni. C'eravamo anche quando non era campagna elettorale, per questo i viterbesi ritengono il nostro progetto più credibile ...

 
Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Roma, (askanews) - Combattere l'inquinamento degli oceani navigando in tutto il mondo con un catamarano alimentato da plastica riciclata. É la sfida del progetto Plastic Odyssey. Il prototipo del catamarano, soprannominato Ulisse, e lungo sei metri, è stato presentato a Concarneau, in Bretagna. E' dotato di un piccolo laboratorio in grado di trasformare i rifiuti di plastica in carburante navale ...

 
Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Roma, (askanews) - Una nuova cultura aziendale che, attraverso i processi attivati nei rapporti tra dipendenti ed azienda, permette di essere realmente innovativi. Ne parla, negli studi televisivi di Askanews, Rossella Gangi, Direttore Human Resources di Wind Tre, la compagnia guidata da Jeffrey Hedberg, protagonista sul mercato nazionale per qualità di servizi, processi innovativi e tecnologici. ...

 
Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Washington dc (askanews) - "Vogliamo risolvere questo problema, vogliamo risolvere la separazione delle famiglie. Non voglio che i bambini siano tolti ai loro genitori, quando si perseguono penalmente per essere entrati illegalmente, cosa che non dovrebbe accadere, bisogna portare via i bambini". Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump difende la decisione di separare le famiglie che tentano ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018