Civita parte male poi travolge Massa

Volley A2 maschile

Civita parte male poi travolge Massa

13.11.2017 - 19:54

0

ACQUA FONTEVIVA MASSA-SCARABEO CIVITA GCF ROMA 1-3

PARZIALI 25-20, 18-25, 18-25, 23-25

ACQUA FONTEVIVA MASSA Bortolini (L), Leoni 2, Briglia ne, Bolla 13, Bernieri di Lucca, Nannini ne, Calarco ne, De Marchi 16, Briata (L2) ne, Cuk 16, Zanni, Quarta 5, Biglino 8 All. Masini

SCARABEO CIVITA GCF ROMA Zoppellari 2, Padura Diaz 19, Franceschini 5, Snippe 20, Tiozzo 13, Romiti (L1), Valenti, Sacripanti, Losco ne, Saturnino, Fantini ne, Pollock 9, Rau. I All. Spanakis

La neopromossa Massa si presenta in campo in quel di La Spezia con una novità inattesa nel roster: il bulgaro Krachev è stato trasferito negli ultimi giorni e al suo posto è arrivato il croato Andelko Cuk, opposto giramondo proveniente dal Maccabi Tel-Aviv. Pretattica per la società della famiglia Vullo che non aveva fatto trapelare la notizia della cosa a mezzo stampa. Le formazioni sono quindi scese in campo con Massa schierata con Leoni in regia, Cuk opposto, Biglino e Quarta centrali, De Marchi e Bolla laterali e il duo Bortolini e Briata nel ruolo di liberi. Spanakis schiera la Formazione tipo con Zoppellari e Padura Diaz in diagonale, Franceschini-Pollock guardiani di muro, capitan Snippe e Tiozzo di banda e Romiti libero. L’avvio dei massesi è convinto ed arrembante e il neoarrivato Cuk si fa subito vedere insieme al solito De Marchi. È il muro l’arma in più dei padroni di casa che con capitan Biglino e Quarta riescono a stoppare o contenere gli attacchi di una Scarabeo che, seppur rifornita in ricezione da un ottimo Tiozzo preso di mira al servizio, non riescono a trovare le misure dal Palasport di La Spezia e commettono alcuni errori gratuiti. Il primo set va in archivio con la sorpresa della capolista sotto 1-0, complice il nuovo opposto che ha mandato in fumo la preparazione della gara fatta da coach Spanakis in settimana. Nel secondo e terzo set, il tecnico romano mette in atto le giuste contromisure ed esce prepotente la forza della premiata ditta laziale “Willy&Willy”, ovvero il bomber Willy Padura Diaz e il capitano Willy Snippe: nel secondo parziale l’opposto di Roma è infermabile in fase offensiva e 9 dei 25 punti che portano alla conquista del set hanno la sua firma, compreso un ace di pregevole fattura. In generale sono tutti gli effettivi a giocare come sanno ben orchestrati dalla solita sapiente regia di Zoppellari; è la fase di attacco a fare la differenza, con un muro invece meno incisivo del solito, ma con una difesa in cui Romiti la fa da padrone. Massa subisce il rientro e nonostante i muri di Biglino deve arrendersi 25-18. Il terzo parziale è condotto in porto con il medesimo punteggio, ma sono Tiozzo e Snippe i mattatori per la Scarabeo, il primo con la sua continuità in ricezione e la sua presenza a muro, e il laterale olandese con una prova impeccabile in attacco. Il resto lo fanno Pollock e Franceschini in primo tempo. Massa perde la bussola e nonostante il neo entrato Bolla, prova con Cuk e De Marchi a rispondere agli avversari ma senza successo (18-25). Situazione subito capovolta a favore della Scarabeo che nel quarto set può fare ancora affidamento su una continuità impressionante di Snippe che rivaleggia con Bolla rete contro rete: Massa si porta avanti in avvio, poi gara spumeggiante e sulla botta di Padura Diaz è primo break 11-14 subito ricucito da Cuk; coach Spanakis sfrutta il fastidioso servizio di Sacripanti e Roma va ancora avanti 16-19, ma Bolla è in palla e il martello toscano impatta 21-21 cercando il tie-break. Due errori al servizio e in ricostruzione di gioco spalancano le porte al successo dei civitonici, che arriva ancora con Snippe e con una invasione della formazione di coach Masini (23-25). “Quella con Massa è stata una partita molto difficile – ha dichiarato il tecnico Spanakis. Abbiamo avuto grandi difficoltà nel primo set essendoci ritrovati dall’altra parte della rete un nuovo opposto di cui non sapevamo nulla, e questo ci ha un po’ destabilizzato. Ma il problema vero è stato un approccio troppo molle e a questo livello, purtroppo, un inizio di quel tipo non si può concedere a nessuno. Massa tra l’altro è una squadra con giocatori importanti e ci ha creato non pochi problemi. Mi è piaciuta la reazione caratteriale dei ragazzi dal secondo set in poi che ha dato anche una svolta dal punto di vista del gioco”. La Scarabeo GCF inanella la nona gara a punti su nove disputate, con sette vittorie e una sola sconfitta e si conferma ancora una volta in vetta al Girone Bianco di A2 Maschile. La diretta inseguitrice, la Videx Grottazzolina, vince nettamente contro Castellana Grotte ed è ad un punto dai laziali (21 pt), attestandosi come seconda forza del girone. Più dietro Siena torna alla vittoria contro Reggio Emilia ed è terza a quota 17 punti. Sarà proprio Roma contro Grottazzolina, sabato 18 Novembre alle ore 20.30 al Palazzetto dello Sport di Roma, a decretare chi sarà la capolista al giro di boa del girone. Primo traguardo raggiunto intanto per i rossoblù che blindano automaticamente l’accesso alla Coppa Italia, rimanendo solo da decidere se vi accederà come prima o seconda del raggruppamento.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo
Intervista alla candidata sindaco civico alla vigilia del ballottaggio

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo

Alla vigilia del primo turno non molti scommettevano su di lei. Invece Chiara Frontini è stata la sorpresa. Come ce l'ha fatta? “Stando tra le persone. Il nostro valore aggiunto è stato sempre il contatto umano con la gente. In mezzo alla gente ci siamo stati negli ultimi 6 anni. C'eravamo anche quando non era campagna elettorale, per questo i viterbesi ritengono il nostro progetto più credibile ...

 
Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Roma, (askanews) - Combattere l'inquinamento degli oceani navigando in tutto il mondo con un catamarano alimentato da plastica riciclata. É la sfida del progetto Plastic Odyssey. Il prototipo del catamarano, soprannominato Ulisse, e lungo sei metri, è stato presentato a Concarneau, in Bretagna. E' dotato di un piccolo laboratorio in grado di trasformare i rifiuti di plastica in carburante navale ...

 
Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Roma, (askanews) - Una nuova cultura aziendale che, attraverso i processi attivati nei rapporti tra dipendenti ed azienda, permette di essere realmente innovativi. Ne parla, negli studi televisivi di Askanews, Rossella Gangi, Direttore Human Resources di Wind Tre, la compagnia guidata da Jeffrey Hedberg, protagonista sul mercato nazionale per qualità di servizi, processi innovativi e tecnologici. ...

 
Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Washington dc (askanews) - "Vogliamo risolvere questo problema, vogliamo risolvere la separazione delle famiglie. Non voglio che i bambini siano tolti ai loro genitori, quando si perseguono penalmente per essere entrati illegalmente, cosa che non dovrebbe accadere, bisogna portare via i bambini". Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump difende la decisione di separare le famiglie che tentano ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018