Tuscania sconfittoal tie break da Siena

Volley A2 maschile

Tuscania sconfitto
al tie break da Siena

04.09.2017 - 19:43

0

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA-EMMA VILLAS SIENA 2-3

PARZIALI 23-25, 21-25, 25-23, 29-27, 10-15

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA Buzzelli 9, Sorgente (L), Calonico 2, Festi 12, Della Rosa, Bonami (L), Pedron 1, Mochalski 15, Cernic 8, Crò, Shavrak 16, Sartori, Ragoni, Gentilini, Seveglievich 2, Piscopo 3 All. Montagnani

EMMA VILLAS SIENA Fabroni 1, Bargi 2, Spadavecchia 12, Vedovotto 8, Gradi 14, Giovi (L), Graziani, Braga 1, Nemec, Pochini (L), Di Tommaso, Fedrizzi 21, Alisson Melo 18 All. Bagnoli

Al palazzetto dello sport “Olivo” di Tuscania si è svolto il primo trofeo PM&B. Un test match tra la Tuscania Volley e la formazione toscana dell’Emma Villas Volley, protagoniste la passata stagione della finalissima di coppa Italia a Bologna. In una cornice di pubblico straordinaria, scendono in campo le due formazioni. Coach Paolo Montagnani schiera: Matteo Pedron, Eric Mochalski, Matej Cernic, Dima Shavrak, Marco Piscopo, Roberto Festi e libero Federico Bonami. Per la formazione guidata da coach Bruno Bagnoli scendono in campo: Marco Fabroni, Cesare Gradi, Alisson Melo, Michele Fedrizzi, Vincenzo Spadavecchia, Federico Bargi e libero Andrea Giovi. Primo set subito avvincente, le due squadre esprimono un gioco di qualità. Cernic e compagni mettono subito il piede avanti arrivando al primo time out discrezionale, chiamato dalla panchina di Siena ,sul punteggio di 14-9. Al rientro in campo Fabroni e compagni sembrano più concreti e concentrati e riagganciano i padroni di casa a quota 16. Nel campo senese carburano bene Fedrizzi e Gradi, che mettono in difficoltà i nostri atleti allungando il punteggio fino al 17-20. Tuscania accorcia le distanze e sul punteggio di 22-23, arriva il secondo time out discrezionale chiamato dalla panchina di Siena. Un attacco in diagonale di Cesare Gradi chiude il primo set in favore degli ospiti. Inizio del secondo set in equilibrio, le due formazioni viaggiano punto a punto. Una Siena più concentrata allunga sulla formazione di casa, fino al 15-19, dove una spinta sul muro di Roberto Festi ed un fallo in attacco da seconda linea di Siena fa riaffacciare Tuscania sul punteggio 17-19. Arriva un cambio nelle fila laziali entra in campo Daniele Cro’ su Matteo Pedron ma il suo servizio non è efficace e finisce fuori. Altro cambio in campo del Tuscania, dentro Seveglievich per Shavrak. Siena spreca il primo set point con un servizio fuori di Fabroni ma chiude subito con una battuta a rete dell’opposto americano Mochalski. Si chiude il secondo parziale con il punteggio di 21-25. Partono bene i padroni di casa nel terzo set ma subito la squadra toscana riaggancia Cernic e compagni sul 7 pari. Si continua a viaggiare punto a punto grazie anche ai primi tempi smistati sapientemente da Matteo Pedron e l’innesto di Lorenzo Calonico su Marco Piscopo. il duo Cernic-Mochalski super scatenati in attacco portano avanti la formazione di casa fino al 18-15 dove coach Bagnoli chiama il time out. Un muro a uno di Roberto Festi su Spadavecchia fa esplodere il tifo dei tuscanesi accorsi numerosi. Con un servizio fuori di Roberto Braga arriva il primo set point in favore dei padroni di casa subito annullato da una diagonale di Melo. Con un’alzata giudicata fallosa dal primo arbitro, Carcione Vincenzo, si conclude il terzo parziale in favore dei padroni di casa. Quarto set molto equilibrato, in campo per il Tuscania entrano Buzzelli, Cro’ e Seveglievich. Un gioco più fresco porta i padroni di casa a disorientare i toscani che vanno avanti solamente sul 16-17. Alcuni errori di Alison Melo e dei buoni attacchi di Buzzelli portano Tuscania a chiudere il set ai vantaggi 29-27. Si va al tie break, parità fino al 6 pari, poi dei muri senesi con Braga e Spadavecchia porta la squadra di coach Bagnoli avanti 7-9 ed un ace di Fabroni rende più ampio il vantaggio e Buzzelli e compagni non riescono a ricucire lo strappo. Il primo trofeo PM&B se lo aggiudica l’Emma Villas Volley chiudendo il quinto set 10-15. Premiato come miglior giocatore Michele Fedrizzi. Commenta il primo test match Paolo Montagnani “Abbiamo visto buone cose, ma dobbiamo migliorare sia come sistema di gioco che alcune cose individuali. E’ presto ancora per dar giudizi. Siena si è dimostrata una super squadra, sotto alcuni aspetti anche più forte dello scorso anno”. “Una partita molto interessante, un ottimo allenamento. L’assenza di Nemec è stata compensata da delle ottime prestazioni di Gradi e Vedovotto. I ragazzi hanno dato un buona risposta nel quinto set dopo che nel quarto set abbiamo fatto troppi errori” le parole di Bruno Bagnoli al termine dell’incontro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Milano, (askanews) - Come categoria professionale, non è molto conosciuta. Ma costitusce un tassello chiave dell'industria 4.0, uno degli elementi cruciali per vincere la sfida della competitività delle imprese che si gioca su scala planetaria. E' il mondo dei buyer, i responsabili degli acquisti delle aziende e dei professionisti del supply management, la catena di fornitura delle imprese che ...

 
Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Valencia (askanews) - "Crediamo che questo sia punto di svolta, le cose adesso potrebbero andare molto bene o molto male, i cittadini sono informati e possono scegliere se andare verso una situazione di soccorso organizzato in mare o tornare al Medioevo". A parlare è Alessandro Porro (a destra) uno dei soccorritori di Sos méditerranée a bordo dell'Aquarius che insieme al collega Massimo Pelletti ...

 
Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Valencia (askanews) - "Siamo ben distanti da una nave da crociera", chi lo dice dovrebbe "partire con un gommone e a vedere sulla sua pelle quello che è, poi magari cambierebbe idea". A parlare sono due soccorritori dell'Aquarius, la nave carica di migranti rifiutata dall'Italia e sbarcata a Valencia, in Spagna domenica. Alessandro Porro (a destra) e Massimo Pelletti (a sinistra) rispondono alle ...

 
Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Osaka (askanews) - Una forte scossa di terremoto in Giappone, vicino a Osaka, ha provocato almeno tre vittime e centinaia di feriti, secondo un primo bilancio ancora da definire. La scossa è stata registrata intorno alle 8 del mattino: le scuole sono state chiuse, i trasporti sono fermi. Le immagini diffuse dagli utenti sul Web mostrano la forza del terremoto che ha scosso la seconda città del ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018