Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 21:24

Viterbo

Gli studenti del liceo Ruffini in prima linea contro il bullismo

Gli studenti del liceo Ruffini in prima linea contro il bullismo

Quella di martedì 7 febbraio è stata la prima Giornata nazionale contro il bullismo promossa dal Miur che ha coinciso con il 14° Safer Internet Day.  Un fenomeno, quello del bullismo e del cyberbullismo, che da tempo vede impegnato anche il liceo scientifico Ruffini di Viterbo con l’iniziativa Un nodo blu. Varie le iniziative promosse: dai nodi blu appesi fuori dall’istituto di via della Verità alle composizioni dei ragazzi (tra le selezionate quella di Michele Moretti e Carlotta Lenci del 1BS), passando per le conferenze, come quella tenuta un anno fa dal pm Massimiliano Siddi.
“La dignità e il rispetto che la persona umana richiedono - si legge in una nota - ci inducono a coinvolgere i ragazzi in iniziative che gli consentano di comprendere la necessità del rispetto delle regole, la tolleranza, l’importanza e l’unicità della diversità. L’azione che la scuola ha già intrapreso, grazie alla dirigente Maria Antonietta Bentivegna e ai docenti, è sulla linea della recente proposta di legge, ora in discussione al Senato, ovvero la ‘tutela nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti”.

Più letti oggi

il punto
del direttore