Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 21:26

Tarquinia, da tutta Italia per il Game Fair 2013

Bilancio entusiastico degli organizzatori della kermesse che ha proposto 250 spettacoli in tre giorni

Tarquinia, da tutta Italia per il Game Fair 2013

Game Fair 2013: “Ancora un successo! A Tarquinia si è rinnovata la magia della più grande fiera campestre italiana”. Questo il commento degli organizzatori della 23esima edizione della manifestazione che, nonostante un clima incostante, ha avuto un successo strabiliante. Oltre 250 spettacoli in tre giorni hanno coinvolto ed entusiasmato il pubblico accorso da tutta Italia. L’edizione di quest’anno è stata gestita della nuova società GFI srl nata dai comuni intenti di sviluppo della rassegna tra Fiera di Vicenza S.p.A. e CNCN.
L'impegno allo sviluppo di Game Fair confermato dagli Organizzatori anche nel corso di un prestigioso evento a Palazzo Vitelleschi è stato recepito con sensibilità dalle istituzioni locali. “Unanime l'apprezzamento per l'imponente sforzo organizzativo manifestato dai 140 espositori presenti - continuano-Motivo conduttore dell'edizione 2013 lo sport. Molte le discipline sportive da praticare all' aria aperta: dal tiro al piattello e a volo al softair.
Apprezzatissime le esibizioni di due campioni di tiro, come Renato Lamera e Carlo Rizzini. Gli amanti della caccia hanno potuto trovare attrezzature delle migliori marche e informazioni tecniche di altissimo livello. Grande divertimento poi per tutti, con l'Outdoor Country”.
Come ogni anno, spazio anche alla cinofilia, grazie alla presenza dell’Enci, che ha promosso esibizioni canine, gare di agilità e di salvataggio in mare. Una novità il concorso “Qua la zampa”, dedicato ai più piccoli. Protagonisti anche i cavalli: gare organizzate dall’Assi, manifestazioni come “Cavalli di Primavera”, organizzata dall’Anam.
Nell’arena invece tutti con i nasi all’insù, per le straordinarie evoluzioni dei “Falconieri delRe”. “Appuntamento per tutti è al 2014, per la 24^ edizione, ancora a Tarquinia”, concludono gli organizzatori dell’evento.


Più letti oggi

il punto
del direttore