In fondo al mare bombole, corde di reti da pesca e persino il sifone di un lavabo

In fondo al mare bombole, corde di reti da pesca e persino il sifone di un lavabo

Conclusa la pulizia dei fondali: c'era di tutto

28.04.2013

0

Pulizia dei fondali marini e delle spiagge del Lido, tra i rifiuti bombole di gas, ancore e decine di metri di corde da pesca e persino il sifone di un lavabo. Questi alcuni dei rifiuti raccolti durante la pulizia straordinaria dei fondali marini e delle spiagge del Lido, che si è svolta giovedì 25 aprile. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Tarquinia, in collaborazione con il gruppo della Protezione Civile comunale e l'associazione Scuba - Doo Divers Team.
“L’operazione di bonifica - riferisce - il coordinatore della Protezione Civile, Volfango Viola - ha interessato il tratto di litorale tra la località Porticciolo e la foce del fiume Marta e ha coinvolto 10 sub, con l'ausilio di 2 gommoni. Crediamo molto nel valore di gesti concreti come questo, perché servono a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della tutela ambientale”.
“È un'iniziativa che vogliamo ripetere anche in futuro. - dichiarano i volontari dell'associazione Scuba - Doo Divers Team-Siamo molto soddisfatti perché è stata una bella giornata di volontariato e di sensibilizzazione verso la salvaguardia dell'ambiente. Un ringraziamento va alle aziende Emporio Diving Project e F.M. Carni srl e allo stabilimento il Galeone Beach Club”.

A cura di A. M. V.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery