Tarquinia, la Regione ha varato un progetto per sostenere le famiglie dei malati di Sla

Tarquinia, la Regione ha varato un progetto per sostenere le famiglie dei malati di Sla

Le richieste vanno presentate entro il 25 maggio in Comune

0

Sostenere i malati di Sla e le loro famiglie. E’ questo l’intento del progetto varato dalla Regione Lazio.
A comunicarlo il Distretto sanitario VT2, di cui Tarquinia e capofila: “La Regione Lazio ha indetto un programma attuativo per sostenere i pazienti malati di Sla e le loro famiglie con progetti finalizzati a realizzare o potenziare, laddove esistano, percorsi assistenziali domiciliari mediante personale qualificato e con il sostegno economico volto al riconoscimento del lavoro di cura del familiare-caregiver.”
“I soggetti interessati - spiegano - dovranno presentare la richiesta entro le 13 del 25maggio al Comune di residenza, insieme alla certificazione rilasciata dal medico curante che attesti la diagnosi, alla certificazione dei centri di riferimento regionali (Policlinico Gemelli o Azienda ospedaliera San Filippo Neri) che documenti la diagnosi e certifichi lo stato di malattia e all'autocertificazione dello stato di famiglia”.
Per ritirare il modulo e avere più informazioni e possibile rivolgersi al settore dei servizi sociali di via Giuseppe Garibaldi 23.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...