Vulci Music Fest: arrivano Alborosie, Negramaro, Subsonica e Silvestri

Alborosie

Montalto di Castro

Vulci Music Fest: arrivano Alborosie, Negramaro, Subsonica e Silvestri

06.05.2016 - 13:30

0

Un poker d’assi tutto italiano per il Vulci Music Fest: è quello allestito da Ventidieci e Imarts per la manifestazione organizzata dal Comune di Montalto di Castro con la collaborazione del ministero dei Beni Culturali, della Regione Lazio, di Atcl (Associazione teatrale fra i Comuni del Lazio). La location sarà sempre il Parco archeologico di Vulci.
L’edizione 2016 si svilupperà in quattro date in un arco di tempo compreso tra il 20 luglio e il 6 agosto. Mercoledì 20 luglio saranno i Negramaro ad aprire la manifestazione con il loro pop-rock; venerdì 29 luglio arriveranno i Subsonica per offrire una serata di ritmo e di alta tensione emotiva; giovedì 4 agosto spazio alla grande musica internazionale con uno degli artisti italiani che stanno riscuotendo il successo più straordinario in tutto il mondo: Alborosie, stella del reggae “adottata” dalla Jamaica; sabato 6 agosto infine grande canzone d’autore con Daniele Silvestri che ha appena dato alle stampe l’ultimo album.

Negramaro (20 luglio). La band capitanata dal frontman Luciano Sangiorgi arriva al Vulci festival nel quindicesimo anno della sua carriera musicale. L’anno scorso il gruppo ha pubblicato il suo sesto album di inediti “La rivoluzione sta arrivando”, ancora un grande successo così come il successivo tour, che non si è ancora fermato e anzi procede a pieno regime e a suon di “tutto esaurito”. I Negramaro sono amati da un pubblico molto eterogeneo, dai cultori della canzone d’autore agli amanti del pop di marca anglosassone, dai giovanissimi ai non più tanto giovani; è il segreto di un successo che li segue fin dai primi passi e non accenna a diminuire.
Biglietti già in vendita su Ticketone: ingresso unico 35 euro.

Subsonica (29 luglio). Se i Negramaro festeggiano il quindicennale, i Subsonica quest’anno fanno cifra tondissima e celebrano il ventennale; al Parco archeologico di Vulci quello del 29 luglio sarà dunque un concerto eccezionale, che ripercorrerà due decenni di musica molto intensi. Samuel, Max Casacci, Boosta, Ninja e Vicio sono un pezzo di storia della musica italiana: hanno formato la band nel 1996 sulle esperienze accumulate sulla scena musicale della Torino “laboratorio creativo” di quegli anni: il chitarrista e manipolatore di suoni Max Casacci era stato uno dei componenti del gruppo reggae Africa Unite, Boosta e Samuel suonavano insieme negli Amici di Roland. Ninja suonava la batteria come turnista seguendo in tour Ornella Vanoni. Già al loro primo album, nel 1997, balzano alla notorietà con il loro suono energico, li aiuta anche la bella cover di “Per un’ora d’amore” dei Matia Bazar. Da lì in poi una cavalcata straordinaria fatta di dischi molto belli e di centinaia di concerti, tutti affollatissimi, senza un solo anno di crisi. Nel frattempo la band di dischi ne ha pubblicati sette, e i componenti la band si sono dedicati a numerosi progetti paralleli, tutti di spessore e di successo, dai Motel Connection di Samuel agli LN Ripley di Ninja. L’ultimo disco pubblicato dai Subsonica è “Una nave in una foresta” del 2014 .
Biglietti già in vendita su Ticketone: ingresso unico 20 euro.

Alborosie (4 agosto). Avrà compiuto da poco 39 anni, Alberto D’Ascola, in arte Alborosie, quando arriverà a suonare a Vulci. Dal 1993 al Duemila è stato cantante e anima di uno dei gruppi “in levare” più amati e apprezzati in Italia, i Reggae National Ticket; da quindici anni vive in Jamaica, patria del reggae, e qui è diventato una delle stelle mondiali più importanti di questo genere musicale. I suoi concerti da molti anni fanno il “tutto esaurito” in tutta America, sia del Nord sia Latina, e in tutta Europa. Il nuovo disco dell’artista uscirà il prossimo 20 maggio e si chiamerà “Freedom & Fyah”.
Biglietti già in vendita su Ticketone: ingresso unico 20 euro.

Daniele Silvestri (6 agosto). E’ uno dei pilastri della canzone d’autore italiana, tra i pochi veri eredi della grande “scuola” degli anni Sessanta e Settanta. Ha iniziato vincendo il premio per il miglior disco esordiente al Club Tenco nel 1994, e da allora ha conquistato il pubblico più attento alle parti “letterarie” delle canzoni. Fedele a se stesso e alla sua arte, ha pubblicato quest’anno il suo nono album di inediti, “Acrobati”. Di grande successo è stato il tour del 2014 e 2015 assieme a Max Gazzè e Niccolò Fabi.
Queste le “star”, ma il Vulci Festival è anche spettacoli di strada e piccoli concerti a partire dal tardo pomeriggio; tanta musica nel verde di un’ambientazione unica. Biglietti già in vendita su Ticketone: ingresso unico 20 euro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Milano, (askanews) - Come categoria professionale, non è molto conosciuta. Ma costitusce un tassello chiave dell'industria 4.0, uno degli elementi cruciali per vincere la sfida della competitività delle imprese che si gioca su scala planetaria. E' il mondo dei buyer, i responsabili degli acquisti delle aziende e dei professionisti del supply management, la catena di fornitura delle imprese che ...

 
Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Valencia (askanews) - "Crediamo che questo sia punto di svolta, le cose adesso potrebbero andare molto bene o molto male, i cittadini sono informati e possono scegliere se andare verso una situazione di soccorso organizzato in mare o tornare al Medioevo". A parlare è Alessandro Porro (a destra) uno dei soccorritori di Sos méditerranée a bordo dell'Aquarius che insieme al collega Massimo Pelletti ...

 
Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Valencia (askanews) - "Siamo ben distanti da una nave da crociera", chi lo dice dovrebbe "partire con un gommone e a vedere sulla sua pelle quello che è, poi magari cambierebbe idea". A parlare sono due soccorritori dell'Aquarius, la nave carica di migranti rifiutata dall'Italia e sbarcata a Valencia, in Spagna domenica. Alessandro Porro (a destra) e Massimo Pelletti (a sinistra) rispondono alle ...

 
Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Osaka (askanews) - Una forte scossa di terremoto in Giappone, vicino a Osaka, ha provocato almeno tre vittime e centinaia di feriti, secondo un primo bilancio ancora da definire. La scossa è stata registrata intorno alle 8 del mattino: le scuole sono state chiuse, i trasporti sono fermi. Le immagini diffuse dagli utenti sul Web mostrano la forza del terremoto che ha scosso la seconda città del ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018