Cerca

Martedì 24 Gennaio 2017 | 10:13

Più agevolazioni e meno burocrazia

Merlani presenta ai candidati alle elezioni la ricetta degli industriali per far ripartire l’economia locale

Più agevolazioni e meno burocrazia

L’offensiva degli industriali alla politica parte dalle agevolazioni al credito e al taglio delle burocrazie. “Con un Pil nel Lazio in continua diminuzione, le esportazioni in rallentamento e un tasso disoccupazione che ha raggiunto livelli a due cifre, le prossime elezioni regionali rappresentano per Unindustria un appuntamento da non mancare per determinare un'inversione di tendenza capace di ridare fiato all'economia del territorio e gettare le basi per un rilancio delle imprese”. Ne è convinto il presidente di Unindustria - Confindustria Viterbo Domenico Merlani, che ha sottoscritto il documento che viene presentato negli incontri in corso in questi giorni con i candidati alla presidenza della Regione Lazio. Dalle agevolazioni al credito alla sburocratizzazione, agli incentivi per l’innovazione. Dagli interventi sul lavoro alle azioni di sviluppo del territorio; dall’utilizzo dei Fondi strutturali alle questioni che riguardano mobilità, energia e ambiente. Per non parlare delle occasioni da non perdere: turismo, audiovisivi internazionalizzazione ed Expo 2015. Il documento predisposto appositamente per l’occasione da Unindustria spazia a 360 gradi sui temi dell'economia regionale, offrendo indicazioni puntuali che non possono rimanere inascoltate, tanto più che provengono da una realtà associativa storicamente rilevante, capace di contare su una forte rappresentatività con 3mila e 200 imprese e circa 235mila dipendenti e un radicamento capillare nelle province di Roma, Frosinone, Latina e Viterbo.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 3 febbraio

Più letti oggi

il punto
del direttore